Seguici su

Tennis

WTA Bogotá 2024: Lucrezia Stefanini spreca ed esce al primo turno contro Anca Todoni

Pubblicato

il

Lucrezia Stefanini
Stefanini / LaPresse

Prima vittoria sul circuito WTA a livello da 250 in avanti per Anca Todoni. La rumena s’impone su una versione di Lucrezia Stefanini che spreca, e spreca tanto per cedere 4-6 6-2 6-4 contro la diciannovenne di Timisoara. Per lei ora la colombiana Camila Osorio, vittoriosa sulla canadese Marina Stakusic.

Primo set che comincia bene per Stefanini, che dopo uno scambio di break nel terzo e quarto game riesce a far valere l’esperienza in più e a involarsi fino al 5-2, con Todoni non particolarmente in grado di comprendere le trame tattiche della situazione. Un attimo di calo dell’italiana le consente però di recuperare un minibreak, anche se questo non si converte nella positiva conclusione della rimonta: il 6-4 è dell’azzurra.

Stefanini riesce anche a partire bene nel secondo parziale, ma sul 2-0 improvvisamente arriva il terzo game a rivelarsi importante nella situazione. L’italiana manca infatti una palla del 3-0 (doppio break), e finisce così per disunirsi: ne approfitta così la rumena, che ritrova vigore e vince tutti i game successivi. Non solo: non è mai costretta ai vantaggi, indice di un momento diametralmente opposto per le due giocatrici. Il 6-2, chiaramente, allunga la contesa.

ATP Houston 2024, Luciano Darderi annulla tre match poi a Denis Kudla e vola agli ottavi

L’azzurra, recuperate le redini della situazione, riesce a prendere in mano il match con il break in apertura di terzo set. Tutto sembra procedere abbastanza tranquillamente, ma già sul 3-2 ha tantissima difficoltà (e Todoni collabora, in alcune occasioni) per salvare tre palle del controbreak. Perde però la battuta a 30 sul 4-3, dovendo così ricominciare tutto da capo. Il problema, però, è che si ripete il copione del parziale precedente, con la rumena che sfrutta diversi errori della sua avversaria per gioire per la prima volta a livello WTA maggiore.

Stefanini va a perdere, nelle 2 ore e 32 minuti di match, anche perché gestisce meno bene il discorso legato alle prime di servizio rispetto alla sua avversaria, su numeri più alti (69/94 contro 44/88, 67% contro 50%) per prime in campo, ma più bassi (54%-65,9%, 34/64 contro 29/44) per punti vinti.