Seguici su

Vela

Vela, Trofeo Princesa Sofia 2024: tanta azione nel day-2. Italia protagonista e in corsa per il podio in molte classi

Pubblicato

il

Riccardo Pianosi
Pianosi / Pagina FB FIV

Entra nel vivo a Palma di Maiorca la 53ma edizione del Trofeo Princesa Sofia, valevole anche come prima tappa stagionale della World Cup Series 2024 di vela olimpica. La seconda giornata di regate si è rivelata estremamente intensa, con tutte e dieci le classi in acqua per completare una o più prove dopo un day-1 complicato dal punto di vista delle condizioni (vento sui 20-25 nodi e onde formate).

Ottime notizie in casa Italia nel 470 misto, con Giacomo Ferrari/Alessandra Dubbini che si sono imposti nell’unica regata odierna della flotta blu balzando dal 17° al 7° posto assoluto con 9 punti netti (in testa i tedeschi Winkel/Winkel con 3) mentre Elena Berta/Bruno Festo restano più distanti in 27ma posizione overall con 23 punti.

Discreto avvio a Palma per le due coppie azzurre di punta nello skiff maschile 49er dopo quattro prove: 14° posto per Simone Ferrarese/Leonardo Chistè con 17 punti e 20° per Uberto Crivelli Visconti/Giulio Calabrò con 19 punti, in una graduatoria generale guidata dagli australiani Ferguson/Paul con 3 punti netti. Partenza in sordina negli skiff 49erFX per Jana Germani/Giorgia Bertuzzi in 17ma piazza assoluta dopo due regate con 19 punti (10-9 nel gruppo blu), mentre dettano il passo le norvegesi Næss/Rønningen a punteggio pieno.

Nel Formula Kite maschile si sta delineando un duello al vertice tra il fuoriclasse singaporiano Max Maeder e l’argento europeo in carica Riccardo Pianosi, con il marchigiano capace di risalire fino alla piazza d’onore (a -3 dal rivale asiatico) grazie a quattro successi sulle cinque prove disputate oggi nella flotta gialla. Molto bene anche Lorenzo Boschetti, 5°. Nel Kite femminile si conferma ad alti livelli Maggie Pescetto, quinta overall dopo sette regate complessive in una classifica dominata al momento dalla statunitense Daniela Moroz.

Un’altra giornata incoraggiante nel singolo femminile ILCA 6 per Chiara Benini Floriani (14-2 i piazzamenti nelle due regate di oggi), che si attesta nel terzetto delle seconde a soli 3 punti dalla leader belga Emma Plasschaert. Situazione ancor più positiva nel singolo maschile ILCA 7, con due azzurri nella top10 provvisoria: 5° Lorenzo Brando Chiavarini e 10° Dimitri Peroni. Al comando il britannico Michael Beckett.

Partenza notevole nel windsurf (iQFoil) maschile per Nicolò Renna, terzo nella generale dopo tre prove Course ed uno Slalom a quota 7 punti netti in scia al leader polacco Pawel Tarnowski e all’israeliano Tom Reuveny. Più indietro invece al femminile dopo tre regate Course la cagliaritana Marta Maggetti, 14ma assoluta con 20 punti netti. Guida la norvegese Mina Mobekk. Avvio a handicap nei Nacra 17 per i campioni olimpici e mondiali in carica Ruggero Tita/Caterina Banti, noni dopo quattro prove altalenanti (28-15-1-14), mentre si sono ben comportati Gianluigi Ugolini/Maria Giubilei in terza posizione alle spalle dei tedeschi Kohlhoff/Stuhlemmer e dei britannici Gimson/Burnet.