Seguici su

Basket

NBA, risultati della notte (5 aprile): Clippers di forza sui Nuggets, i Warriors spengono i sogni play-in dei Rockets

Pubblicato

il

Paul George
Paul George / LaPresse

Cinque le partite di una notte NBA che mette in chiaro soprattutto due fatti: ormai la lotta playoff può essersi chiusa a Ovest. A Est ci sono da definire solo le posizioni e il 7° e 8° posto del play-in, mentre a Ovest la lotta è serratissima per la vetta, mentre, come vedremo, forse c’è stato il colpo decisivo in materia di assicurazione dei play-in.

In questo senso, era sostanzialmente un confronto da sliding doors, quello tra Houston Rockets (38-38) e Golden State Warriors (42-34). A vincere è la franchigia di San Francisco per 110-133, il che sostanzialmente fa finire quasi ogni speranza dei texani, non più in grado di contare sulle sole proprie forze sul tema postseason. Steph Curry e Klay Thompson si prendono il ruolo da Splash Brothers che è proprio di loro da un paio di lustri: 29 punti sia per l’uno che per l’altro. Dall’altra parte 24 di Jabari Smith Jr. che, se non è solo sull’isola, ci va vicino.

I Los Angeles Clippers (48-28) non perdono tempo nella lotta per il quarto posto e battono i Denver Nuggets (53-24) per 102-100, avvantaggiando di fatto i Minnesota Timberwolves nella lotta per la prima testa di serie nella Western Conference. Non basta ai Nuggets la tripla doppia da 36-17-10 di Nikola Jokic, perché i 28 di Paul George, i 14 con 15 rimbalzi di Ivica Zubac e i 20 di James Harden fanno gioire i Clippers, oltre alla gestione di un finale da brividi.

Terza vittoria di fila per i Philadelphia 76ers (42-35), che battono per 105-109 i Miami Heat (42-34) e adesso insidiano sesto e settimo posto nella Eastern Conference. Decisivo Tyrese Maxey, che sfiora la tripla doppia (37-9-11), ma anche Joel Embiid con 29 fa il suo; dall’altra parte 6 in doppia cifra e Terry Rozier a 22.

Pur ormai privi di Julius Randle, costretto a operarsi a una spalla, i New York Knicks (45-31) riescono a battere i Sacramento Kings (44-32) per 120-109 con Jalen Brunson e Josh Hart che si caricano tutti sulle spalle coi rispettivi 35 e 31 punti, che bastano a neutralizzare i 29 di De’Aaron Fox.

I Dallas Mavericks (46-30), infine, sfruttano un secondo quarto da 40-26 per battere gli Atlanta Hawks (36-40). I due principali contributori sono sempre loro, Kyrie Irving (26) e Luka Doncic (25 e 12 rimbalzi), mentre dall’altra parte Bogdan Bogdanovic scrive 17 e Dejounte Murray 16.

RISULTATI DELLA NOTTE NBA

Dallas Mavericks-Atlanta Hawks 109-95
New York Knicks-Sacramento Kings 120-109
Miami Heat-Philadelphia 76ers 105-109
Houston Rockets-Golden State Warriors 110-133
Los Angeles Clippers-Denver Nuggets 102-100

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online