Seguici su

Sci Alpino

Un nuovo giovane per l’Italia di sci alpino? Chi è Gregorio Bernardi, in Coppa del Mondo a 20 anni

Pubblicato

il

Gregorio Bernardi
Bernardi / FISI/Pentaphoto

Gregorio Bernardi ha fatto il proprio debutto nella Coppa del Mondo di sci alpino. Il giovane italiano ha abbracciato il massimo circuito internazionale itinerante in occasione della discesa libera di Kvitfjell e ha chiuso la gara al 53mo posto (è sceso con il pettorale numero 58), accusando un ritardo di 2.41 dallo svizzero Niels Hintermann, vincitore sul pendio norvegese dove domani si gareggerà anche in superG.

Stiamo parlando di un classe 2004, che ha spento 20 candeline lo scorso 8 gennaio e che si è fatto ben conoscere nelle categorie giovanili. Il 30 gennaio ha infatti conquistato una bella medaglia d’argento nella discesa libera dei Mondiali juniores: a Chatel (Francia) concluse con un ritardo di 35 centesimi dallo svizzero Livio Hiltbrand e salì sul secondo gradino del podio davanti all’altro azzurro Max Perathoner. Era la sua terza apparizione in una rassegna iridata di categoria, nel 2023 fu tredicesimo in discesa a St. Anton e nel 2022 fu ottavo in superG a Panorama.

La giovane promessa di Sestriere, tesserato per le Fiamme Gialle, è nipote d’arte: il nonno Bruno Piazzalunga partecipò alle Olimpiadi Invernali di Grenoble 1968, chiudendo il gigante in undicesima posizione. Fu proprio il nonno a iniziarlo allo sci alpino. Il giovane atleta ha fatto il proprio esordio in Coppa Europa l’11 dicembre 2021 a Santa Caterina, progressivamente è cresciuto ed è entrato in zona punti per cinque volte: il miglior risultato è il quindicesimo posto nella discesa libera di Sella Nevea il 13 gennaio 2023, l’ultima top-30 risale al 26 gennaio 2024 (27mo a Tarvisio). Un nuovo giovane talentuoso per l’Italia? Andrà seguito con particolare interesse.