Seguici su

Live Sport

LIVE Sci alpino, Prova discesa Crans Montana 2024 in DIRETTA: Brignone e Pirovano pimpanti. Chiude davanti la tedesca Weidle

Pubblicato

il

Brignone / LaPresse

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

I PETTORALI DI PARTENZA

12.17 La nostra DIRETTA LIVE si chiude qui. Grazie mille per averci seguito, domani in programma la seconda e ultima prova. A tutti gli amici di OA Sport un saluto e un buon proseguimento di giornata!

12.16 Più che discreta la prova di squadra delle azzurre, queste le posizioni finali delle altre italiane al traguardo:

  • 12ma Nicol Delago +0.85
  • 23ma Teresa Runggaldier +1.57
  • 30ma Martia Bassino +2.14
  • 31ma Nadia Delago +2.15
  • 33ma Roberta Melesi +2.25
  • 38ma Vicky Bernardi +3.02
  • 45ma Sara Thaler +3.65

12.15 La top-10 della prima prova di Crans Montana, con un’ottima quinta posizione di Laura Pirovano.

  1. Kira Weidle (Germania) 1’28″51
  2. Ragnhild Mowinckel (Norvegia) +0.09
  3. Federica Brignone (ITALIA) +0.19
  4. Stephanie Venier (Austria) +0.30
  5. Laura Pirovano (ITALIA) +0.48
  6. Karen Clement (Francia) +0.49
  7. Ester Ledecka (Repubblica Ceca) +0.54
  8. Kajsa Vickhoff Lie (Norvegia) +0.61
  9. Lara Gut-Behrami (Svizzera) +0.64
  10. Isabella Wright (Stati Uniti) +0.71

12.14 Come dicevamo seconda posizione a 0.09 per la norvegese Ragnhild Mowinckel, una delle sciatrici più in forma del momento, soprattutto in velocità. Completa il podio della prova la prima azzurra di giornata, Federica Brignone, molto solida in tutti i parziali. La valdostana adora questa pista, ha già vinto quattro volte in combinata, e vuole tornare a salire sul podio in questo fine settimana.

12.13 Niente di interessante da parte di Haaser, che è 36ma a 2.54. Finita ufficialmente la prima prova.

12.12 Finalmente è partita l’ultima discesista iscritta alla prova.

12.11 Davanti a tutte nella prima prova c’è una rediviva Kira Weidle, in 1’28”51. La tedesca ha tirato fuori la miglior prestazione stagionale, su un pendio che non gli si addice particolarmente. Weidle fa la differenza nel quarto settore, e si difende egregiamente in tutti gli altri. Sono tutte comunque molto vicine, con le prime tredici racchiuse in meno di un secondo.

12.09 Nessuna novità da Crans Montana su quando potrà partire Haaser, non ci sono state cadute. In attesa di notizie riepiloghiamo quello successo fino ad ora.

12.01 Manca solo una discesa, quella di Ricarda Haaser che può essere anche interessante. Al momento però la prova risulta interrotta.

11.56 Con il pettorale 52 si inserisce in 17ma posizione l’austriaca Franziska Gritsch (+1.17).

11.52 Si perde un po’ da metà prova in giù Melesi, che con un ultimo settore decisamente sottotono è 32ma a 2.25 da Weidle. I segnali comunque per lei non sono per nulla negativi.

11.51 Molto bene l’azzurra in alto, +0.38 il suo distacco dopo i primi due intermedi, uno dei migliori delle ultime discese.

11.50 Al cancelletto l’ultima italiana al via, Roberta Melesi.

11.49 Bernardi di inserisce in 64ma posizione a 3.02 dalla testa. Per la classe 2002 buona la parte finale, che gli fa scalare la classifica dopo un avvio complicato.

11.48 In alto la pista deve essersi veramente rallentata molto, l’azzurra ha già più di un secondo di ritardo dopo due rilevamenti.

11.47 Partita in questo momento Vicky Bernardi.

11.45 Siamo arrivati al n.46, ne mancano dieci. Tra di loro anche Vicky Bernardi (48) e Roberta Melesi (50).

11.44 Difficile ora fare il tempo, è da parecchi pettorali che non si intravede una prestazione da prime venti.

11.43 Prova che prosegue abbastanza a rilento, diversi i momenti di pausa, non ci sono cadute ma probabilmente si lavora parecchio sul manto della pista.

11.33 Thaler bagna il suo esordio assoluto in Coppa del Mondo con il 35° tempo momentaneo e un ritardo di 3″65 da Weidle.

11.32 La classe 2004, al debutto nel circuito maggiore, accusa già 1 secondo e 42 centesimi dopo due riscontri cronometrici.

11.31 Al cancelletto Sara Thaler.

11.28 CHE PROVA DELLA TRANSALPINA CLEMENT! La vincitrice di una delle due discese di domenica in Coppa Europa, si supera e con il pettorale n.33 è sesta a 49 centesimi dalla testa, appena dietro a Pirovano.

11.27 I pettorali delle altre italiane: 39 Sara Thaler, 48 Vicky Bernardi, 50 Roberta Melesi. Sono 55 in tutto le atlete che devono partire.

11.26 Adesso gli aggiornamenti saranno meno frequenti, ma seguiremo tutte le azzurre ancora in gara (ancora tre al cancelletto) ed eventuali inserimenti in Top-10 delle altre atlete.

11.25 Le altre italiane scese fino ad ora: 19ma Teresa Runggaldier (+1.57), molto positiva nella parte alta, così come Marta Bassino, (24ma a 2.14); infine è 25ma con un ritardo di 2.15 dalla testa Nadia Delago.

11.24 C’è un’altra italiana nelle zone altissime di classifica, infatti Laura Pirovano è quinta staccata di 48 centesimi dalla testa. Questa la top-10 completa dopo le prime 30 discese:

  1. Kira Weidle (Germania) 1’28″51
  2. Ragnhild Mowinckel (Norvegia) +0.09
  3. Federica Brignone (ITALIA) +0.19
  4. Stephanie Venier (Austria) +0.30
  5. Laura Pirovano (ITALIA) +0.48
  6. Ester Ledecka (Repubblica Ceca) +0.54
  7. Kajsa Vickhoff Lie (Norvegia) +0.61
  8. Lara Gut-Behrami (Svizzera) +0.64
  9. Isabella Wright (Stati Uniti) +0.71
  10. Romane Miradoli (Francia) +0.84

11.23 Seconda posizione a 0.09 per la norvegese Ragnhild Mowinckel, una delle sciatrici più in forma del momento, soprattutto in velocità. Completa il podio della prova la prima azzurra di giornata, Federica Brignone, molto solida in tutti i parziali. La valdostana adora questa pista, ha già vinto quattro volte in combinata, e vuole tornare a salire sul podio in questo fine settimana.

11.22 Prova che serve ad assaggiare le condizioni della pista, e che ci fornisce qualche riscontro interessante. Finiti i primi trenta pettorali davanti a tutte c’è una rediviva Kira Weidle. La tedesca ha tirato fuori la miglior prestazione stagionale, su un pendio che non gli si addice particolarmente. Weidle fa la differenza nel quarto settore, e si difende egregiamente in tutti gli altri. Sono tutte comunque molto vicine, con le prime tredici racchiuse in meno di un secondo.

11.21 Molto più interessante la prova della transalpina, che rimane sempre intorno alla decima posizione riuscendo al traguardo a scalzare dalla top-10 Nadia Delago. Miradoli è decima davanti all’azzurra a 0.84 da Weidle, con dei parziali davvero interessanti nei tratti più tecnici.

11.20 La tedesca non spinge al rientro in velocità dopo la brutta botta di Altenmarkt, Aicher è 28ma e penultima a +6.40 dalla connazionale.

11.19 Si chiudono le prime trenta con le prove di Emma Aicher e Romane Miradoli.

11.18 Altra prova interlocutoria, non fa mai segnare tempi interessanti l’elvetica Delia Durrer, 20ma al traguardo con un ritardo di 1.87.

11.17 Chiude nettamente meglio di come ha iniziato Nadia Delago, che però è nelle retrovie a 2.15. Per lei 22° posto, appena dietro a Bassino.

11.16 Molto lenta l’italiana dopo il secondo settore, il suo è fino ad ora il peggior rilevamento (+1.42).

11.15 Christine Scheyer è 19ma con un ritardo di 1.77. L’austriaca paga tanto in alto per poi raddrizzare la sua prova, adesso è il momento di Nadia Delago.

11.14 Runggaldier perde tanto nel tratto centrale e finale di pista, dopo una partenza davvero ottima. Sulla falsa riga di Bassino la prova della classe 1999, che è 17ma a 1.57 da Weidle.

11.13 Molto bene in avvio l’azzurra, che ha 0.07 di ritardo al primo rilevamento che diventano appena 0.02 al secondo.

11.12 Sulla stessa lunghezza d’onda anche la prova di Lauren Macuga. La statunitense, tra le migliori in CE, è 22ma staccata di un solo centesimi dalla coppia Robinson/Jenal. Ora attenzione alla discesa di Teresa Runggaldier.

11.11 Fin da subito parecchio lontana la svizzera, che naviga sempre intorno alla centesima posizione. Quella alla fine è la piazza di Jenal, che ha lo stesso tempo (+3.08) della neozelandese Robinson.

11.10 Partita adesso l’elvetica Stephanie Jenal.

11.10 Questa la top-5 dopo le prime 22 discese:

  1. Kira Weidle (Germania) 1’28″51
  2. Ragnhild Mowinckel (Norvegia) +0.09
  3. Federica Brignone (ITALIA) +0.19
  4. Stephanie Venier (Austria) +0.30
  5. Laura Pirovano (ITALIA) +0.48

11.08 Nelle retrovie la neozelandese Robinson. La gigantista classe 2001 è 20ma con un ritardo superiore ai tre secondi dalla tedesca.

11.08 Soffre parecchio la piemontese dal secondo intermedio in giù, con una parte finale molto molto lenta. Bassino è 19ma a 2.14, ma quello fatto in alto ci lascia molto ben sperare.

11.07 Ora è il momento di Marta Bassino, che pennella la parte alta e dopo due intermedi ha 2 decimi di vantaggio.

11.06 Più in difficoltà Priska Nufer, con l’atleta di casa che è undicesima a 0.93 dalla tedesca.

11.05 Conferma di essere una delle donne da seguire la ceca, che è quinta, appena dietro a Pirovano, staccata di 54 centesimi da Weidle.

11.04 Già in pista Ester Ledecka, che ha fatto buone cose su questo pendio sia in passato sia settimana scorsa in Coppa Europa.

11.03 Lontana Ager, che è quindicesima con un ritardo di 1″65.

11.02 Ancora Austria in pista con Christina Ager.

11.01 Readler è decima a 99 centesimi da Weidle, molto bene sul tecnico l’austriaca, lascia però qualcosa di troppo nel terzo e quarto settore.

11.00 Al cancelletto l’austriaca Readler.

10.59 L’azzurra lascia sul piatto parecchi decimi nel tratto centrale prima di chiudere davvero forte. Nicol Delago è nona a 0.85, l’ultima sotto il secondo dalla vetta.

10.58 Tocca adesso a Nicol Delago, che ha 21 centesimi di ritardo dopo due intermedi.

10.58 Quando sono scese le prime quindici davanti a tutte c’è la rediviva tedesca Kira Weidle, con 9 centesimi di vantaggio sulla norvegese Ragnhild Mowinckel. Pista abbastanza corta, con distacchi molto contenuti. Bene Brignone e Pirovano, rispettivamente 3a e 5a al momento.

10.57 Lara Gut è settima a 64 centesimi da Weidle, pista corta e sono tutte molto vicine. L’elvetica incanta nel tratto tecnico dove rifila distacchi pesanti a tutte, poi non forza al massimo in fondo. Ma è lei la favorita n.1 per questo fine settimana.

10.56 L’elvetica passa al secondo rilevamento con 24 centesimi di vantaggio su tutte, luce rossa però al terzo intermedio di 0.12.

10.55 Parte forte anche Ilka Stuhec, che lancia segnali parecchio incoraggianti per tre quarti di pista. Poi la slovena tira su il piede nell’ultimo settore e si inserisce in ottava piazza a 1.01 dalla testa. Ora attenzione alla prova di Lara Gut-Behrami.

10.54 La svizzera Jasmine Flury è ottava a 1.25. Buon avvio di prova per l’elvetica, che però lascia parecchi decimi nel tratto centrale del pendio nel Canton Vallese.

10.53 Non forza Cornelia Huetter, l’austriaca è decima staccata di 2 secondi e 10 centesimi da Weidle.

10.52 Nuova leader all’arrivo! Sussulto d’orgoglio della tedesca Weidle, che per la prima volta in stagione si fa vedere così in alto. Lascia tanto nel penultimo settore la teutonica, ma torna ad accelerare in fondo e per lei il tempo è di 1’28″51″. 0.09 meglio della norvegese.

10.52 In pista Weidle, che nella parte alta spinge parecchio.

10.51 L’austriaca Stephanie Venier di inserisce in terza posizione tra le due italiane, sono tutte molto vicine. Per lei 21 centesimi di ritardo da Mowinckel, e differenza fatta nel settore più tecnico.

10.50 BRIGNONE C’È! L’azzurra è seconda staccata di dieci centesimi da Mowinckel. Per la valdostana prova molto solida, con un ultimo settore veramente competitivo. L’azzurra ha lasciato un attimo in alto, ma ci sarà modo e tempo per affinare il tutto.

10.49 Tocca adesso a Federica Brignone, che è attaccata alla norvegese (+0.07), dopo due rilevamenti.

10.48 L’austriaca rallenta sul finale, inserendosi in sesta posizione a 1.21 da Mowinckel.

10.47 Al cancelletto Mirjam Puchner, che è dietro di due decimi dopo due intermedi.

10.46 Non è troppo distante Lie dalla connazionale, per lei terzo tempo a con 0.52 di distacco dalla testa, ottima soprattutto la sua parte finale.

10.45 Passa al comando Mowinckel! La norvegese conferma di essere parecchio in forma e fa gara di testa dal primo all’ultimo intermedio. Per lei sono 39 i centesimi di vantaggio su Pirovano. Ora Lie.

10.44 Tocca ora a Ragnhild Mowinckel.

10.44 Battaglia sul filo dei centesimi che premia Pirovano, con l’americana che è seconda a 0.23 dall’azzurra ma perdendo quattro decimi e mezzo nell’ultimo settore.

10.43 In pista Isabella Wright, che stampa il miglior tempo dopo il primo (-0.21) e il secondo (-0.06) settore.

10.42 Gisin è terza a 3.21 dalla testa. La svizzera accumula tantissimo nel secondo settore, quello dove Pirovano per ora ha fatto la differenza, e anche nel finale non tiene il passo dell’azzurra.

10.40 Dopo parecchia attesa finalmente Gisin ha aperto il cancelletto.

10.39 A quanto sembra deve ancora partire la prima elvetica.

10.37 In partenza ora Michelle Gisin.

10.36 Discesa veramente molto tranquilla quella di Gauche, che all’arrivo è terza con un ritardo superiore agli otto secondi (+8.82), con 4″ persi solo nell’ultimo settore.

10.35 Dopo due intermedi la francese ha già più di un secondo di ritardo rispetto a Pirovano.

10.35 Subito una prova importante per l’azzurra, al cancelletto la transalpina Laura Gauche.

10.34 Sembra molto buona la prova di Pirovano, che continua a guadagnare sull’americana fino al traguardo. Il tempo dell’italiana è di 1’28″99, su un pendio che le ha sempre regalato buone soddisfazioni.

10.33 L’azzurra accusa un ritardo di un decimo netto dopo il primo intermedio, inserisce le marce alte e passa al secondo rilevamento con 36 centesimi di vantaggio.

10.32 Partita Laura Pirovano, abbonata al pettorale n.2 nelle ultime uscite.

10.32 Il primo riferimento imposto dalla statunitense Wiles è di 1’29″76.

10.30 INIZIA LA PRIMA PORVA DELLA DISCESA FEMMINILE! Buon divertimento a tutti!

10.29 Si prepara la statunitense Jacqueline Wiles a dare il via alla giornata, subito dopo tocca a Pirovano.

10.27 Non c’è vento a Crans Montana, e la temperatura si aggira attorno allo zero. Manto compatto, condizioni ideali per la prima prova.

10.25 La start list della prima prova:

1 539536 WILES Jacqueline 1992 USA Rossignol
2 299624 PIROVANO Laura 1997 ITA Head
3 197641 GAUCHE Laura 1995 FRA Head
4 516284 GISIN Michelle 1993 SUI Salomon
5 6535791 WRIGHT Isabella 1997 USA Atomic
6 425929 MOWINCKEL Ragnhild 1992 NOR Head
7 426257 LIE Kajsa Vickhoff 1998 NOR Head
8 56125 PUCHNER Mirjam 1992 AUT Atomic
9 297601 BRIGNONE Federica 1990 ITA Rossignol
10 56177 VENIER Stephanie 1993 AUT Head
11 206668 WEIDLE Kira 1996 GER Rossignol
12 56128 HUETTER Cornelia 1992 AUT Head
13 516248 FLURY Jasmine 1993 SUI Kaestle
14 565360 STUHEC Ilka 1990 SLO Kaestle
15 516138 GUT-BEHRAMI Lara 1991 SUI Head
16 299466 DELAGO Nicol 1996 ITA Atomic
17 56256 RAEDLER Ariane 1995 AUT Head
18 56258 AGER Christina 1995 AUT Atomic
19 155763 LEDECKA Ester 1995 CZE Kaestle
20 516219 NUFER Priska 1992 SUI Dynastar
21 299276 BASSINO Marta 1996 ITA Salomon
22 415232 ROBINSON Alice 2001 NZL Salomon
23 516517 JENAL Stephanie 1998 SUI Atomic
24 6536821 MACUGA Lauren 2002 USA Rossignol
25 6295152 RUNGGALDIER Teresa 1999 ITA Head
26 56198 SCHEYER Christine 1994 AUT Head
27 299630 DELAGO Nadia 1997 ITA Atomic
28 516705 DURRER Delia 2002 SUI Head
29 507168 AICHER Emma 2003 GER Head
30 197497 MIRADOLI Romane 1994 FRA Dynastar
31 56417 FEST Nadine 1998 AUT Salomon
32 56491 SCHOEPF Emily 2000 AUT Atomic
33 198029 CLEMENT Karen 1999 FRA Head
34 56224 MAIER Sabrina 1994 AUT Atomic
35 715171 MUZAFERIJA Elvedina 1999 BIH Atomic
36 56519 WECHNER Lena 2000 AUT Atomic
37 516521 KOLLY Noemie 1998 SUI Stoeckli
38 6536213 CASHMAN Keely 1999 USA Head
39 6296280 THALER Sara 2004 ITA Rossignol
40 516394 SUTER Jasmina 1995 SUI Stoeckli
41 198037 ERRARD Anouck 1999 FRA Salomon
42 6535765 MANGAN Tricia 1997 USA Head
43 197956 CERUTTI Camille 1998 FRA Atomic
44 516611 SCHMITT Janine 2000 SUI Stoeckli
45 56268 HEIDER Michaela 1995 AUT Head
46 506701 HOERNBLAD Lisa 1996 SWE Fischer
47 206759 HIRTL-STANGGASSINGER Katrin 1998 GER Kaestle
48 6295745 BERNARDI Vicky 2002 ITA Nordica
49 56507 SCHILCHER Anna 2000 AUT Atomic
50 299383 MELESI Roberta 1996 ITA Dynastar
51 6537228 MOLLIN Allison 2004 USA
52 56392 GRITSCH Franziska 1997 AUT Head
53 465098 CAILL Ania Monica 1995 ROU Kaestle
54 435334 GASIENICA-DANIEL Maryna 1994 POL Atomic
55 56174 HAASER Ricarda 1993 AUT Fischer

10.23 Debutto assoluto per la classe 2004 Sara Thaler, talentino molto promettente; al cancelletto anche le certezze Melesi, le sorelle Delago e Laura Pirovano (che potrebbe trovare terreno fertile per il suo primo podio nel massimo circuito).

10.21 L’assenza di Goggia ovviamente pesa come un macigno, ma c’è curiosità per vedere le giovani che bene stanno facendo nel circuito inferiore. Sono confermate Teresa Runggaldier e Vicky Bernardi, con la prima in crescita e la seconda già a punti al suo esordio in Coppa

10.18 La classe 1990 può quindi provare ad arpionare finalmente la prima vittoria nel Circo Bianco nella specialità più veloce. Bassino invece esce dal gigante di Soldeu con un po’ più di fiducia, e trova un pendio che gradisce e si addice alle sue caratteristiche, soprattutto nel tratto centrale e nell’ultimo settore, quelli più tecnici.

10.15 A guidare la squadra italiana saranno Federica Brignone e Marta Bassino. La valdostana adora la località del Canton Vallese, luogo in cui ha già trovato quattro vittorie (tutte in combinata) e svariati podi, tra cui il secondo posto in discesa dello scorso anno.

10.12 Il vuoto lasciato da Goggia, in discesa sempre almeno sul podio, potrà essere colmato da diverse atlete, con lo spazio che si apre. Il manto della pista è perfetto, come testimonia la Coppa Europa passata settimana scorsa, e sarà questa l’occasione per studiare una pista che le discesiste conoscono parecchio.

10.09 Purtroppo è un weekend di assenze, e la più pesante, per quel che riguarda la velocità, è senza dubbio quello di Sofia Goggia. L’azzurra è stata vittima, in allenamento, dell’ennesimo infortunio della carriera, e ha dovuto finire anzitempo la sua stagione e dire addio al sogno coppetta di discesa.

10.06 Lara Gut-Behrami è l’atleta più attesa sul pendio del Mont Lachaux, in quanto può ancora beneficiare dell’assenza di Mikaela Shiffrin per provare a scavare un solco con l’americana in classifica generale. La svizzera lo può fare davanti al pubblico di casa, e provare anche a uscire dal fine settimana elvetico con tre pettorali rossi per quel che riguarda la classifica di specialità.

10.03 Si apre il lungo fine settimana in terra elvetica, con assenze pesanti, che può però segnare un crocevia importante per quel che riguarda la Sfera di Cristallo.

10.00 Buongiorno amiche ed amici di OA Sport e benvenute/i alla DIRETTA LIVE della prima prova della discesa libera di Crans Montana (Svizzera), valevole per la Coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino femminile.

Buongiorno amiche ed amici di OA Sport e benvenute/i alla DIRETTA LIVE della prima prova della discesa libera di Crans Montana (Svizzera), valevole per la Coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino femminile. Si apre il lungo fine settimana in terra elvetico, con assenze pesanti, che può però segnare un crocevia importante per quel che riguarda la Sfera di Cristallo.

Lara Gut-Behrami è l’atleta più attesa sul pendio del Mont Lachaux, in quanto può ancora beneficiare dell’assenza di Mikaela Shiffrin per provare a scavare un solco con l’americana in classifica generale. La svizzera lo può fare davanti al pubblico di casa, e provare anche a uscire dal fine settimana elvetico con tre pettorali rossi per quel che riguarda la classifica di specialità. Purtroppo è un weekend di assenze, e la più pesante, per quel che riguarda la velocità, è senza dubbio quello di Sofia Goggia. L’azzurra è stata vittima, in allenamento, dell’ennesimo infortunio della carriera, e ha dovuto finire anzitempo la sua stagione e dire addio al sogno coppetta di discesa. Il vuoto lasciato da Goggia, in discesa sempre almeno sul podio, potrà essere colmato da diverse atlete, con lo spazio che si apre. Il manto della pista è perfetto, come testimonia la Coppa Europa passata settimana scorsa, e sarà questa l’occasione per studiare una pista che le discesiste conoscono parecchio.

A guidare la squadra italiana saranno Federica Brignone e Marta Bassino. La valdostana adora la località del Canton Vallese, luogo in cui ha già trovato quattro vittorie (tutte in combinata) e svariati podi, tra cui il secondo posto in discesa dello scorso anno. La classe 1990 può quindi provare ad arpionare finalmente la prima vittoria nel Circo Bianco nella specialità più veloce. Bassino invece esce dal gigante di Soldeu con un po’ più di fiducia, e trova un pendio che gradisce e si addice alle sue caratteristiche, soprattutto nel tratto centrale e nell’ultimo settore, quelli più tecnici. L’assenza di Goggia ovviamente pesa come un macigno, ma c’è curiosità per vedere le giovani che bene stanno facendo nel circuito inferiore. Sono confermate Teresa Runggaldier e Vicky Bernardi, con la prima in crescita e la seconda già a punti al suo esordio in Coppa. Debutto assoluto per la classe 2004 Sara Thaler, talentino molto promettente; al cancelletto anche le certezze Melesi, le sorelle Delago e Laura Pirovano (che potrebbe trovare terreno fertile per il suo primo podio nel massimo circuito).

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della prima prova della discesa libera di Crans Montana (Svizzera), valevole per la Coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino femminile. Primo assaggio per le sciatrici in vista di un trittico di gare di velocità fondamentale, prima atleta che aprirà il cancelletto alle 10.30. Buon divertimento e buono sci a tutti!