Seguici su

Calcio

Calcio: Milan e Bologna vincono in rimonta nel sabato della 23a giornata di Serie A

Pubblicato

il

Luka Jovic
Jovic | LaPresse

Si sono disputati oggi quattro confronti legati alla 23a giornata del campionato di Serie A 2023-2024. Andiamo a scoprirne i risultati e i risvolti di classifica, soprattutto per quanto riguarda Milan e Bologna, le squadre di più alta classifica impegnate oggi.

Nel pomeriggio, ci sono solo i pareggi a reti bianche tra Empoli e Genoa da una parte e tra Udinese e Monza dall’altra. Due risultati, questi, che non cambiano assolutamente nulla per tutte: toscani e friulani sempre in lotta per non retrocedere, liguri e lombardi ancorati al centro della classifica. Da segnalare, nel confronto di Empoli, l’espulsione di De Winter al secondo minuto di recupero del secondo tempo, nonché un palo da parte empolese e un gol annullato per fuorigioco a Sabelli. In Udinese-Monza, invece, Di Gregorio cancella tutti i tentativi dei bianconeri.

Decisamente più spettacolare Frosinone-Milan: per sette minuti, anzi, i ciociari sognano il clamoroso colpo ai danni dei rossoneri. Dopo il gol di testa di Giroud al 17′, infatti, Soulè pareggia su rigore e tocca quota 10 in stagione. Al 65′ un clamoroso errore di Maignan regala a Mazzitelli la palla del 2-1, e da capitano lui ne è ben più che soddisfatto. Gabbia, però, trova la parità su imbeccata di Giroud, ed è anche la sua prima realizzazione in Serie A. Entra Jovic e, a 8′ dalla fine, sigla il definitivo 2-3 per il Milan.

Il Bologna, invece, batte per 4-2 il Sassuolo con una performance che sa di rimonta vincente per tenersi in zona Champions. Al 13′ Skorupski sbaglia ed elargisce a Thorstvedt la palla che vale il vantaggio del Sassuolo; la replica è di Zirkzee al 24′ con girata al volo (e deviazione di Viti). Al 34′ nuovo vantaggio neroverde: ci pensa, con un bellissimo sinistro, Volpato, al primo gol nella massima serie. Dagli spogliatoi, però, i rossoblu escono ben più che convinti. Succede tutto negli ultimi 17 minuti: al 73′ Fabbian pareggia di testa, poi Ferguson pesca il diagonale del 3-2 all’83’ e, infine, Saelemakers rincara la dose all’87’ in modo definitivo.