Seguici su

Basket

Basket: Brescia sbanca Napoli ed è sempre più sola in testa in Serie A, Venezia cade a Reggio Emilia

Pubblicato

il

C.J. Massinburg
Massinburg | Credit: Ciamillo

Due gli anticipi serali del 19° turno della Serie A 2023-2024, che delineano ulteriormente il quadro della classifica con una Reyer Venezia che, perdendo a Reggio Emilia, perde di vista Brescia, sempre più capoclassifica in una stagione finora magnifica.

GEVI NAPOLI-GERMANI BRESCIA 83-104
Nonostante l’assenza di Amedeo Della Valle, colpito da sintomi influenzali, la Germani semplicemente vola a Napoli. E lo fa attraverso una partita davvero di alto livello, che parte subito con un grande primo quarto da 12-30 propiziato da una versione spettacolare di Massinburg. La GeVi, peraltro, non si può certamente definire al meglio: l’attacco latita e dall’altra parte è fin troppo facile banchettare per Bilan. Risultato: 28-54 all’intervallo.

Tenta il risveglio, Napoli, con qualche iniziativa di Ennis che riporta i suoi vicini alla zona del -15. Il problema è che, stasera, la Germani è semplicemente più centrata: ultimo quarto in totale controllo e 83-104 raggiunto, gli uomini di Magro sono sempre più soli in testa alla classifica.
TOP SCORER
NAPOLI – Ennis 17, Sokolowski 15, Brown 13
BRESCIA – Massinburg 23, Cournooh 18, Christon 16

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-UMANA REYER VENEZIA 77-60
Successo di proporzioni enormi per l’Unahotels, che aggancia Napoli al quinto posto e fa festeggiare in maniera notevole il PalaBigi (mentre, all’esterno, si vocifera di Daulton Hommes in arrivo). Nel primo quarto Venezia è sostanzialmente solo Aaron Simms, che da solo assomma 14 dei 16 punti della Reyer contro i 17 di Reggio Emilia. Il problema è che lui di realizzazioni non ne effettua più, dagli altri non arriva un gran contributo e i padroni di casa scappano via con Atkins e Vitali (38-30 all’intervallo). Particolarmente nervoso Tessitori, che prende un tecnico e poi si fa espellere.

Weber lancia i suoi sul +10 al rientro in campo, ma non smette di esserci nervosismo: tecnico anche a Priftis, eppure Reggio Emilia non è doma, anzi arriva fino al +15 proprio con Weber. Spissu fa quel che può, Heidegger litiga col canestro e a 10′ dal termine è 60-44. Che diventa +19 reggiano in virtù della tripla di Vitali. In sostanza, ora gli emiliani possono controllare agevolmente, fino al 77-60 finale.
TOP SCORER
REGGIO EMILIA – Weber 18, Atkins 17, Smith 12
VENEZIA – Simms 14, Casarin 9, Wiltjer 8