Seguici su

Basket

Basket, Napoli è in finale di Coppa Italia. Rimonta incredibile e vittoria al supplementare con Reggio Emilia

Pubblicato

il

La Generazione Vincente Napoli è la seconda finalista della Coppa Italia 2024. Una vittoria arriva dopo un tempo supplementare contro la Unahotels Reggio Emilia per 87-78, con la squadra di coach Milicic che ha saputo rimontare dodici punti di svantaggio nell’ultimo quarto, trovando il pari a venti secondi dal termine e poi il successo nei cinque minuti dell’overtime.

Gli eroi della serata sono soprattutto Jacob Pullen (21 punti) e Tyler Ennis (18 punti e 13 rimbalzi), ma sono fondamentali anche Markel Brown (16 punti) e Michal Sokolowski (15 punti e 11 rimbalzi). A Reggio Emilia non bastano i 15 punti di Matteo Chillo e Darion Atkins.

Ottimo avvio di Reggio Emilia, che scappa subito sul +9 (11-2) con i canestri di Chillo e Galloway. Napoli si sveglia e rientra nel match, toccando il -1 grazie a Pullen (11-10). La Unahotels trova un altro parziale e con le triple di Smith e Vitali chiude il primo quarto sul +10 (24-14). Napoli accorcia ancora con Pullen, ma Smtih la ributta ancora indietro sul +9. La GeVi si riaccende nuovamente in attacco ed è sempre Pullen, supportato da Sokolowski, a firmare il parziale che porta al -1 (33-32). Si gioca punto a punto e all’intervallo Reggio Emilia è avanti 41-39. 

Al rientro dagli spogliatoi altro mini allungo di Reggio Emilia (49-41). Napoli reagisce con una tripla da dieci metri di Brown e la GeVi tocca il -5. Chillo torna a fare la voce grossa nell’attacco di Reggio, ma gli ultimi squilli sono di Napoli e a dieci minuti dalla fine la Unahotels conduce 58-53. La Unahotels tocca anche il +12 di vantaggio con il canestro di Jamar Smith (66-55) e sembra chiudere la partita. Succede, però, l’incredibile con Napoli che costruisce una rimonta semplicemente incredibile. Weber fa +3 dalla lunetta, ma dopo un clamoroso parapiglia la palla arriva a Sokolowski che pareggia i conti dall’arco. Non si segna negli ultimi venti secondi e sarà supplementare.

Atkins mette subito la tripla, ma Napoli prima pareggia e poi trova con Pullen la tripla del sorpasso. Reggio Emilia sbaglia la conclusione del pari e poi Brown schiaccia il +5. La Unahotels non ha più la forza di reagire e Napoli vola via con un’altra schiacciata di Brown che fa partire la festa napoletana. Finisce 87-78 e sarà Napoli a sfida Milano in finale.