Seguici su

Basket

Basket femminile: Schio, una notte per restare nei quarti di Eurolega femminile. Famila obbligato a battere Praga in casa

Pubblicato

il

Jasmine Keys, Costanza Verona
Keys, Verona / fiba.basketball

Alla prova dei fatti, quella di domani alle 20:00 è l’ultima chiamata per il Famila Schio. La squadra di Giorgios Dikaioulakos deve vincere gara-2 dei quarti di finale di Eurolega contro l’USK Praga sponsorizzato ZVVZ per poter avere ulteriori speranze di giocarsi tutto in terra ceca la prossima settimana e, così, ritornare alle Final Four.

In gara-1 il club Campione d’Italia, banalmente, non ha potuto fare niente di fronte a un devastante primo quarto messo in piedi dalle ceche, che ha indirizzato l’intero confronto. Nondimeno, l’assenza di Giorgia Sottana (oltre a Julia Reisingerova) si è fatta sentire eccome. A questo appuntamento il Famila arriva senza ulteriori partite nelle gambe. La sfida di sabato 24 con l’Oxygen Roma è stata infatti rinviata a data da destinarsi e, ad oggi, non è ancora nota la nuova collocazione temporale.

Nel contempo, Praga ha avuto modo di confrontarsi in un big match del campionato nazionale, quello con il KP Brno, del quale ha chiuso la striscia di quattro vittorie consecutive con un perentorio 64-89. Il tutto con una valida prova di squadra e con Natalia Hejkova che ha potuto, grosso modo, ruotare tutte le effettive, non dando a nessuna giocatrice più dei 29 minuti di Veronika Vorackova.

Basket femminile, Schio senza Sottana va sotto nei quarti di Eurolega: Praga stravince gara 1 78-60

Pochissimo, anzi nulla, è emerso dalle segrete stanze scledensi in questo periodo: è massima la concentrazione per una sfida nella quale è soprattutto uno il fattore da considerare. Quel fattore si chiama Robyn Parks, che ha giocato una gara-1 molto al di sotto delle proprie reali (e grandissime) potenzialità. Non potrà essere certo permesso un altro 33,8% dal campo, e nondimeno il 4/24 da tre sarà da migliorare in maniera considerevole. Rimane anche il problema di limitare Ezi Magbegor, al netto del fatto che, chiudendo a lei gli spazi, se ne possono aprire molti altri per la gran quota di talento presente all’interno del club ceco.

In soccorso del Famila viene un che di storico recente di Eurolega: nelle quattro partite giocate in passato al PalaRomare, due sono andate alle padrone di casa. E una valeva proprio gara-2 dei quarti playoff, nella serie del 2022 che ha preceduto un 2023 da migliori quattro. Quel traguardo che Schio ha ancora davanti a sé, anche se la strada non è facile. Praga e Fenerbahce, del resto, sono le uniche due squadre con un record di 12-2 in stagione regolare. Ma, in quel 2 delle turche, c’è un pezzo di Famila, dal momento che in Viale dell’Industria si è consumato un magistrale 75-67 da parte della squadra veneta: in altre parole, Schio può tutto.