Seguici su

Tennis

Adriano Panatta categorico su Sinner: “Se gioca all’80% vince contro tutti fino al n.5…”

Pubblicato

il

Adriano Panatta
Panatta / Olycom

Nell’appuntamento tra il serio e lo scherzoso che ha per protagonisti Paolo Bertolucci e Adriano Panatta nel podcast “La Telefonata” su Spotify, si sono analizzate le recenti prestazioni di Jannik Sinner, che da questa settimana è n.3 del mondo e dunque ha superato proprio Panatta nello storico italiano, dal momento che in carriera il grande Adriano seppe spingersi fino al n.4 della classifica mondiale.

Parlando del percorso a Rotterdam, che l’ha visto trionfante in Finale contro Alex de Minaur, l’ex campione ha ribadito alcuni concetti già espressi: “Se gioca all’80%, Sinner può battere tutti i giocatori fino al n.5. Un aspetto fondamentale è il servizio: un anno fa non l’aveva così, mentre adesso non si limita solo a mettere la palla in campo, ma fa ace da qualsiasi posizione quando è sul 30-30“.

Una considerazione che ha portato anche alla previsione, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, che Sinner potrebbe diventare n.1 del mondo già nell’autunno del 2024. Chiaramente è da vedere che cosa faranno soprattutto Novak Djokovic e Carlos Alcaraz, ritenuti dall’ex grande giocatore nostrano i rivali di Jannik. Alcaraz in queste ultime ore però è stato fermato da un infortunio a Rio de Janeiro e potrebbe veder minacciata la posizione da n.2 proprio dal nostro portacolori.

Non resta che attendere il corso degli eventi. L’altoatesino tornerà a giocare nel Sunshine Double (Indian Wells-Miami), dopo una breve pausa e il ritorno agli allenamenti a Montecarlo. Nulla vuol essere lasciato al caso e la programmazione sarà fondamentale.