Seguici su

Basket

NBA, i risultati della notte (22 gennaio): Boston batte Houston, bene Nuggets, Clippers e Lakers

Pubblicato

il

Nikola Jokic

È proseguita questa notte la stagione 2023-2024 di NBA. Dalla 21:30 italiane di ieri in poi si sono disputati sei incontri validi per la regular season e come sempre lo spettacolo non è mancato. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo. 

I Los Angeles Clippers compiono una grande rimonta nel quarto periodo (parziale di 41-15) contro Brooklyn e conquistano la vittoria casalinga per 125-114. Fondamentali per la franchigia californiana la doppia doppia da 24 punti e 10 assist di James Harden, i 23 punti e 9 rimbalzi di Russell Westbrook e i 21 (di cui 14 solo negli ultimi 5 minuti) di Kawhi Leonard, mentre per i Nets non bastano i 26 di Mikal Bridges e i 20 di Cam Thomas.

Rispetta il pronostico Denver, che vince sul campo di Washington per 113-104 e ottiene la quarta affermazione nelle ultime cinque sfide. Sugli scudi per i Nuggets il solito Nikola Jokic, autore di 42 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, ma vanno segnalati anche i 19 a testa di Michael Porter Jr. e Jamal Murray e la doppia doppia da 11 punti e 10 di Aaron Gordon. Inutili dall’altra parte i 17 di Kyle Kuzma e i 15 a testa di Daniel Gafford e Tyus Jones (autore anche di 13 assist).

Dopo un primo tempo molto equilibrato, Orlando fa la differenza nel secondo contro Miami (57-41) e va a vincere per 105-87. Decisivi per i Magic i 20 punti e 10 rimbalzi di Paolo Banchero, i 19 di Franz Wagner e i 17 di Wendell Carter Jr.. Non servono invece a nulla agli Heat i 22 punti e 11 rimbalzi di Bam Adebayo e i 15 di Jimmy Butler.

Bene Boston, che si impone sul campo di Houston per 116-107 e consolida il primato nella East Conference con il 33° successo stagionale. Da segnalare per i Celtics i 32 punti di Kristaps Porzingis, i 21 punti e 11 rimbalzi di Derrick White, i 18 di Jayson Tatum (nonostante il 4/17 dal campo) e la tripla doppia da 13 punti, 11 rimbalzi e 10 assist di Jaylen Brown. Ininfluenti per i Rockets i 25 di Dillon Brooks e i 24 punti, 12 rimbalzi e 10 assist di Alperen Sengun.

Sorride poi anche Phoenix: il gruppo allenato da coach Frank Vogel gioca una partita di grande solidità e batte Indiana per 117-110. A fine match il top scorer è uno straordinario Kevin Durant, autore di 40 punti senza neanche un tiro libero, ma sono molto importanti anche i 26 di Devin Booker e i 25 di Bradley Beal. Non sono invece sufficienti per i Pacers (privi di Haliburton) i 18 di Buddy Hield e i 15 a testa di Pascal Siakam e Jalen Smith.

Infine, è tutto facile per i Los Angeles Lakers, che nell’ultimo match della notte vincono nettamente sul parquet di Portland per 134-110. Fondamentali per la franchigia californiana i 34 punti di D’Angelo Russell, i 28 di LeBron James e la doppia doppia da 14 punti e 14 rimbalzi di Anthony Davis, mentre dall’altra parte non servono a nulla i 23 di Malcolm Brogdon e i 19 di Anfernee Simons.

I RISULTATI DELLA NOTTE

Los Angeles Clippers (27-14) – Brooklyn Nets (17-25) 125-114
Washington Wizards (7-35) – Denver Nuggets (30-14) 104-113
Orlando Magic (23-20) – Miami Heat (24-19) 105-87
Houston Rockets (20-22) – Boston Celtics (33-10) 107-116
Phoenix Suns (24-18) – Indiana Pacers (24-19) 117-110
Los Angeles Lakers (22-22) – Portland Trail Blazers (12-30) 134-110

Foto: LaPresse