Seguici su

Tennis

Australian Open: Tsitsipas soffre e rischia, ma supera l’insidia Thompson

Pubblicato

il

Prosegue il cammino di Stefanos Tsitsipas agli Australian Open 2024. Il greco, finalista della passata edizione, sapeva di trovarsi di fronte ad una pericolosa insidia nel secondo turno, affrontando l’australiano Jordan Thompson. Alla fine il numero sette del mondo si è imposto in quattro set con il punteggio di 4-6 7-6 6-2 7-6 dopo tre ore e quaranta minuti di gioco.

Tsitsipas ha servito dodici ace, ma ha tenuto appena il 50% di prime in campo, perdendo totalmente questo colpo nel finale di quinto set. Sono quarantuno i vincenti del greco contro i 23 dell’australiano, che, invece, ha commesso un errore non forzato in meno dell’avversario (31 contro 30).

Inizio di match complicatissimo per Tsitsipas, che si trova ad affrontare immediatamente tre palle break. Il greco le annulla e tiene un turno di servizio complicatissimo. Davvero tanti gli errori del numero sette del mondo nella prima frazione e nel settimo game Thompson si procura altre tre palle break. Questa volta la terza è decisiva e l’australiano si porta in vantaggio. Thompson non concede nulla nei suoi turni di servizio e va a chiudere sul 6-4.

Il secondo set è decisivo nell’economia del match. I due tennisti tengono abbastanza agevolmente i propri game in battuta e si va avanti senza palle break. Si arriva di conseguenza al tie-break, con Tstisipas che allunga prima sul 4-1 e poi sul 6-3, avendo tre set point. Thompson annulla tutto e pareggia i conti, ma alla fine è il greco ad avere un’altra chance e a chiudere il parziale per 8-6.

La vittoria del secondo set libera Tsitsipas dalle sue paure, mentre Thompson sente di aver mancato probabilmente una grande occasione. Il greco spinge subito sull’acceleratore e trova il break in apertura e poi lo replica anche nel terzo game, portandosi sul 3-0. Un vantaggio decisamente rassicurante per Tsitsipas, che vola a chiudere la terza frazione per 6-2.

Nel quarto set succede di tutto. Tsitsipas ha il pieno controllo del match e riesce ad ottenere il break nel quinto gioco, portandosi sul 3-2. Il greco arriva sul 5-4 con facilità e sembra pronto a chiudere l’incontro. Tstisipas si procura due match point, ma li spreca entrambi malamente, con Thompson che da quel momento vince otto punti consecutivi e sale addirittura 6-5. Il dodicesimo game dura addirittura tredici minuti, con Tsitsipas, in crisi nera con il rovescio ed il servizio, che annulla quattro set point e porta miracolosamente il set al tie-break. Il greco ritrova la prima e alla fine chiude per 7-4.

Adesso al terzo turno ci sarà la sfida con il giovane francese Luca Van Assche, che ha messo fine quest’oggi al cammino di Lorenzo Musetti, battendo il toscano in rimonta al quinto set. Tsitsipas parte con i favori del pronostico ovviamente, ma il transalpino non avrà nulla da perdere e può insidiare il greco, che, pur senza troppo brillare finora, ha sicuramente nel mirino l’ottavo di finale con Fritz o Maroszan.

FOTO: LaPresse