Seguici su

Pallavolo

Volley, Piacenza supera Verona nell’ottava di Superlega e difende il terzo posto

Pubblicato

il

Antoine Brizard

Una vittoria sofferta, nonostante il 3-0 finale, rilancia la Gas Sales Bluenergy Piacenza al terzo posto in classifica in solitaria alle spalle della coppia in fuga Perugia-Trento. La squadra di Anastasi, tra le mura amiche, supera la Rana Verona, alla quinta sconfitta consecutiva e finita in una inattesa spirale negativa dopo un buon avvio di campionato.

Ancora senza Yuri Romanò, che si rivede in panchina, e senza Leal, sempre alle prese con qualche acciacco fisico, la Gas Sales Bluenergy fa di necessità virtù e sono proprio i sostituti Recine e Gironi, oltre a Lucarelli, a dare l’impulso alla squadra emiliana per battere i veneti con il punteggio di 3-0 al termine di un match molto più combattuto di quanto non dica il risultato finale nel quale però i piacentini hanno avuto qualcosa in più nei momenti decisivi. Dall’altra parte una Rana che arriva al quinto stop consecutivo che deve fare i conti con una condizione non ottimale di alcuni suoi giocatori e che ha visto oggi l’esordio di Zingel al centro, autore di una buona prova (4 muri).

Il primo set regala spettacolo. Verona gioca bene e riesce a conquistare un doppio set ball che però non concretizza. La situazione si ribalta ai vantaggi ed è un doppio attacco vincente di Caneschi a regalare il vantaggio alla squadra di casa: 27-25.

Nella parte centrale del secondo set Piacenza tenta di nuovo la fuga (14-11) e si presenta in vantaggio (23-20) in dirittura d’arrivo ma i veronesi hanno un sussulto e pareggiano a quota 23. Stavolta ci pensa Lucarelli a risolvere la pratica con un attacco vincente e un ace che regalano il 2-0 ai piacentini (25-23). Il terzo set è quello in cui Piacenza fatica meno, La squadra di casa guadagna un buon vantaggio in avvio e aumenta il gap strada facendo fino al 25-19 che chiude il match e regala la seconda vittoria consecutiva ai piacentini dopo quella di mercoledì in Champions a Lisbona.

In casa Piacenza 17 i punti di Lucarelli, 14 quelli messi a segno da Recine e 11 quelli di Simon, mentre per Verona il solo Dzavoronok ha chiuso in doppia cifra con 11 punti all’attivo. Da segnalare il debutto nelle file di Piacenza di Manuel Zlatanov, figlio d’arte, il più giovane esordiente in Superlega finora con 15 anni e 8 mesi.

Photo LiveMedia/Martina Rampon