Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, Conegliano strapazza lo Stoccarda e ipoteca il primo posto in Champions League

Pubblicato

il

Conegliano volley

Conegliano ha sconfitto lo Stoccarda con un secco 3-0 (25-19; 25-15; 25-23) di fronte ai 2.700 spettatori del PalaVerde di Treviso e ha così confermato la propria imbattibilità nella fase a gironi della Champions League 2023-2024 di volley femminile, infilando la quarta vittoria consecutiva in altrettanti incontri disputati.

Le Campionesse d’Italia restano saldamente al comando della classifica del gruppo D con 4 successi (12 punti), con un margine di due vittorie e sette punti sulle polacche del Resovia (che però giovedì incroceranno le modeste belghe dell’Asterix). Nei fatti le Pantere hanno messo una seria ipoteca sul primato e la conseguente qualificazione diretta ai quarti di finale della massima competizione europea, senza dover passare dai playoff a cui sarà invece costretta la seconda classificata.

Le ragazze di coach Daniele Santarelli, reduci dal dominio nel big match di Serie A1 contro Novara (la corazzata veneta è in fuga anche in campionato), hanno soppiantato la rognosa compagine tedesca, giganteggiando senza pietà nei primi due set e controllando il tentativo di rimonta delle ospiti nella terza frazione, che ora restano al terzo posto in graduatoria con una sola affermazione all’attivo.

Prova sopra le righe da parte dell’opposto Isabelle Haak, che ha messo a segno 18 punti (2 ace, 1 muro) con il 60% in fase offensiva. La fuoriclasse svedese è stata ben diretta da Joanna Wolosz (3 punti), tornata pienamente in sestetto. In luce anche le schiacciatrici Kelsey Robinson (7 punti) e Khalia Lanier (8 punti, 2 ace), ottima prestazione delle centrali Robin de Kruijf (8 punti, 2 muri) e Federica Squarcini (7 punti), il libero Monica De Gennaro ha risposto presente con il 40% di ricezione positiva. Tra le fila dello Stoccarda soltanto la temibile Krystal Rivers ha toccato la doppia cifra (10 punti), 6 punti per Maria Segura, 5 per Kayla Haneline e Alexis Hart.

Foto: LiveMedia/Duilio Della Libera