Seguici su

Speed Skating

Speed skating, Italia sugli scudi anche a Tomaszów Mazowiecki

Pubblicato

il

Davide Ghiotto

Quarta tappa della Coppa del Mondo di speed skating che va in archivio. Sul ghiaccio dell’Arena Lodowa di Tomaszów Mazowiecki, in Polonia, la Nazionale italiana ha raccolto tre podi, tra cui spicca la vittoria di Andrea Giovannini nella Mass Start. Si tratta del secondo successo stagionale del trentino, dopo quello di Pechino (Cina), a conferma del livello molto alto raggiunto nella specialità.

Mettendo insieme i pezzi del puzzle, Giovannini ha ottenuto il settimo successo individuale in carriera in Coppa del Mondo, a solo una lunghezza dal primatista nazionale, Enrico Fabris. In tutto questo, il computo dei podi ammonta a 11. Con questo risultato il classe ’93 di Baselga di Pinè si è portato anche in vetta alla classifica di specialità, a riprova della sua grande costanza di rendimento.

Continuità nei risultati anche quella esibita da Davide Ghiotto. Il veneto si è classifica terzo nei 5000 metri, cogliendo il quarto podio stagionale in altrettante gare del massimo circuito internazionale sulle lunghe distanze. Ghiotto, come Giovannini, è in vetta alla graduatoria di specialità.

A chiusura del cerchio il secondo posto del Team Pursuit formato dai citati Giovannini e Ghiotto, nonché da Michele Malfatti. Una piazza d’onore che replica quella di Obihiro (Giappone), portando alla doppia cifra di top-3 (10) della Nazionale italiana guidata dal Direttore Tecnico, Maurizio Marchetto, in Coppa del Mondo.

Riscontri confortanti al pari di una Francesca Lollobrigida tornata a gareggiare nella Division A e capace di prestazioni degne di nota: quinta piazza nella Mass Start, settima nei 3000 metri e dodicesima nei 1500 metri. Pensando al 2024 e alle competizioni in calendario, vi può essere fiducia.

Credit: ISU