Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, Federica Brignone: “Mont Tremblant è molto carina, voglio riscattarmi dopo Killington”

Pubblicato

il

Un avvicinamento non ideale. Doppio gigante in vista per le atlete della Coppa del Mondo di sci alpino. Domani e domenica, 3 dicembre, appuntamento duplice tra le porte larghe, sulla pista di Mont Tremblant, in Canada. Parlando di un tracciato senza riferimenti avere dei feedback a riguardo sarebbe stato importante, ma i lavori sulla pista di gara hanno impedito alle atlete di effettuare la consueta sciata pre-gara.

Un round nel quale l’Italia vorrà ben figurare, considerando che la formazione ricalca quella che già ha gareggiato a Killington, ovvero Marta Bassino, Federica Brignone, Sofia Goggia, Roberta Melesi, Laura Pirovano, Elisa Platino, Beatrice Sola e Asja Zenere. In questo contesto, la campionessa valdostana, che anche nella gara statunitense aveva lamentato il fatto di non aver potuto preparare al meglio la propria prova per il meteo, si trova a gestire un nuovo contrattempo.

Abbiamo fatto allenamento sulla pista di riscaldamento, che purtroppo non è molto pendente, ma almeno siamo riuscite a far girare un po’ gli sci. Mont Tremblant è molto carina, non siamo mai state da queste parti. Fisicamente mi sento abbastanza bene, gli organizzatori si aspettano una bella presenza di pubblico, naturalmente da parte mia c’è voglia di rivincita dopo la gara di settimana scorsa a Killington“, le parole di Brignone (fonte: FISI).

Da capire cosa accadrà in questo gigante un po’ “al buio” per quanto detto, considerando come riferimento principale la svizzera Lara Gut-Behrami, in grande spolvero nelle prime uscite stagionali, ovviamente senza dimenticare anche la fuoriclasse americana, Mikaela Shiffrin, e la slovacca Petra Vlhova tra le avversarie da temere.

Foto: LaPresse