Seguici su

Pallamano

Pallamano, Svezia e Danimarca subito all’attacco nei Mondiali pallamano 2023

Pubblicato

il

Altre sei partite hanno caratterizzato una nuova giornata d’azione per quanto riguarda i Mondiali femminili di pallamano. La battaglia non è mancata, il Gruppo A, E ed G sono scesi in campo per i primi match del torneo che si sta disputando tra Danimarca, Norvegia e Svezia.

Quest’ultima location è stata l’osservata speciale, gli atleti scandinavi hanno iniziato il proprio cammino verso il ‘Main Round’ imponendosi per 36 a 24 contro la Cina. I padroni di casa non hanno deluso presso il Scandinavium di Gothenburg, impianto che ha visto anche il duello tra Croazia e Senegal (concluso 22 pari). 

La Danimarca, altro team ospitante della rassegna globale, ha superato nel ‘Gruppo E’ la Serbia per 25 a 21 dopo un’appassionante duello all’interno del gremito Jyske Bank Boxen di Herning, mentre come da copione è arrivata la solida affermazione da parte della Romania che dal primo minuto ha regolato il Cile (44 a 19).  

Pallamano, Mondiali Femminili 2023: successi per Francia, Slovenia e Germania

Menzione d’onore anche per il ‘Gruppo G’ con le vittorie di Brasile e Spagna. Le sudamericane hanno primeggiato per 46 a 15 sul Kazakistan, match che ha preceduto in ordine cronologico la schiacciante affermazione della Spagna contro l’Ucraina (32 a 20).

RISULTATI MONDIALI PALLAMANO FEMMINILI (1 DICEMBRE 2023)

Gruppo A
Croazia – Senegal 22-22
Svezia – Cina 36-24

Gruppo E
Romania – Cila 44-19
Danimarca – Serbia 25-21

Gruppo G
Kazakistan – Brasile 15-46
Spagna – Ucraina 32-20

Foto. LaPresse