Seguici su

Nuoto

Nuoto, Lorenzo Mora onesto: “Speravo di fare un po’ meglio, ora testa alla staffetta”

Pubblicato

il

La prima medaglia di giornata agli Europei di nuoto è quella di Lorenzo Mora. Il venticinquenne nativo di Carpi è terzo nei 50 dorso, alle spalle di Mewen Tomac e di Ole Braunschweig, dimostrandosi ancora una volta competitivo per quanto riguardano le competizioni continentali.

Ma l’azzurro non sembra soddisfatto al termine della sua prestazione mentre parla ai microfoni di RaiSport: “Era una gara che si poteva vincere in molti modo, la mia condizione al momento non mi ha permesso di farlo. Almeno ho la medaglia, con un centesimo in più sarei stato quarto. Spero che i 100 e i 200 vengano un po’ meglio“.

Mora continua a parlare della sua prova, pensando più a quello che avrebbe potuto fare rispetto a quanto poi ha messo in acqua: “La condizione non mi sembra essere malaccio, forse sono più preparato per la vasca lunga che per quella corta, però diciamo che speravo di fare un po’ di meno, sono andato a mezzo secondo dal mio personale“.

L’azzurro chiude poi volgendo lo sguardo verso il prossimo futuro, nella fattispecie alla 4×50 mista che chiuderà il pomeriggio: “Ora ho un altro 50 con la staffetta, spero di abbassare il tempo e di far partire per bene il quartetto“.

Foto: LaPresse