Seguici su

Nuoto

Nuoto: Ceccon squalificato nelle semifinali dei 200 misti agli Europei in vasca corta, avanza Razzetti

Pubblicato

il

Thomas Ceccon

Semifinali agrodolci per l’Italia nei 200 misti maschili agli Europei 2023 di nuoto in vasca corta. Nella piscina di Otopeni, in Romania, il Bel Paese può festeggiare per la qualificazione per l’ultimo atto conquistata da Alberto Razzetti, autore del secondo crono nella seconda semifinale e anche in assoluto, ma allo stesso tempo resta con un po’ di amaro in bocca per l’eliminazione per squalifica di Thomas Ceccon. 

Peccato perché il nativo di Thiene aveva terminato al terzo posto nella prima semifinale (dietro al lituano Danas Rapsys, primo in 1:53.53, e al britannico Joe Litchfield, secondo in 1:56.12), con un tempo buono per qualificarsi per la gara finale di domani, ma poi la giuria ha deciso di squalificarlo per un tocco errato ai 125 metri durante la frazione a rana. 

A raddrizzare queste semifinali dei 200 misti ci ha poi pensato appunto Razzetti. Il classe 1999 la virato in terza posizione ai 25 metri, poi si è preso il secondo posto nella seconda vasca a farfalla e, con un buon ritmo, l’ha successivamente tenuto fino alla fine, chiudendo in 1:53.31. Primo invece il britannico Duncan Scott (1:51.90), bravo a dominare la gara dall’inizio alla fine.

Oltre a Scott e Razzetti, si sono poi qualificati per la finale (in programma domani alle 18:00) Rapsys, il greco Andreas Vazaios (1:53.68), Litchfield, il finlandese Ronny Brannkarr (1:55.22), l’ungherese Balazs Hollo (1:55.60) e l’ucraino Vadym Naumenko (1:56.12).

Foto: LaPresse