Seguici su

MotoGP

MotoGP, il CEO di Pramac rivela: “Volevo prendere Marquez, Ducati aveva detto sì ma solo con un contratto biennale”

Pubblicato

il

Marc Marquez

Il passaggio di Marc Marquez dalla Honda alla Ducati con Gresini ha sconvolto negli ultimi mesi il mercato piloti della MotoGP in vista del Mondiale 2024. Un trasferimento per certi versi clamoroso, con l’otto volte campione iridato che ha accettato di correre in un team clienti con una moto non ufficiale dell’anno precedente (la Desmosedici GP23), lasciando inoltre sul piatto i tanti soldi garantiti dall’ultimo anno di contratto previsto inizialmente con HRC.

Marquez è ancora uno dei piloti più forti, se non il più forte in circolazione. A me interessava prenderlo, ma Ducati ci ha dato il via libera solo per un contratto biennale. Marc ha delle caratteristiche molto particolari, è estremamente aggressivo e dirompente. Quindi l’equilibrio in Ducati può essere difficile da gestire“, svela il proprietario del Team Prima Pramac.

Ha firmato per un anno con Gresini. Mi sembra una scelta che potrebbe essere positiva al 100% per Ducati. Non ha però molto senso avere Marquez per un solo anno, perché a livello di marketing hai tutto, ma è un periodo troppo breve“, prosegue Paolo Campinoti in un’intervista rilasciata a Paddock MotoGP.

MotoGP, Claudio Domenicali proietta la Ducati verso il futuro: “Vogliamo vincere ancora guardando a lungo termine”

Il contratto che aveva con la Honda era il più redditizio della MotoGP. Rinunciare a questo importantissimo compenso per averne uno prossimo allo zero, se non fosse per i suoi sponsor personali, probabilmente non è una cosa che avrebbe potuto accettare a medio-lungo termine. Secondo me la sua strategia è fare bene, dimostrare di essere ancora il Marquez di prima, poi vedere se cresce la Honda, se cresce la KTM, e se la Ducati lo vuole così. E poi si rimette sul mercato come il vero Marquez. È una sfida contro se stesso“, aggiunge il CEO del gruppo Pramac.

In chiusura, l’imprenditore toscano ha espresso la sua eventuale preferenza in ottica 2025 tra Martin e Marquez:Se dovessi fare uno sforzo economico, e lo dico pubblicamente, lo farei per Jorge Martin, che vale più di Marquez. È più giovane e mi piace ancora di più“.

Credit: MotoGP.com Press