Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, cancellata la discesa di Zermatt/Cervinia. Cos’è successo e perché gli uomini non gareggiano

Pubblicato

il

La prima discesa libera maschile di Zermatt/Cervinia è stata cancellata a causa della fitta nevicata della notte e del vento presente sulla pista. L’evento valido per la Coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino era in programma per la giornata odierna, con partenza fissata alle ore 11.30, ma il maltempo ha costretto gli organizzatori ad annullare l’Opening stagionale per la velocità. Si ritenterà domani (domenica 12 novembre) con una nuova discesa libera, ma le previsioni della vigilia sono decisamente poco confortanti visto che è annunciata nuovamente una nevicata che dovrebbe seriamente mettere in difficoltà la disputa della prova sul ghiacciaio al confine tra Italia e Svizzera.

Le ultime due prove cronometrate previste per giovedì e venerdì erano state annullate per avverse condizioni meteo, purtroppo la situazione non è mutata all’inizio del fine settimana. L’Italia si affidava soprattutto a Dominik Paris per sognare il grande colpaccio, ci volevano provare anche Mattia Casse e Florian Schieder. Gli altri azzurri al via sarebbero stati Christof Innerhofer, Guglielmo Bosca, Pietro Zazzi, Nicolò Molteni, Benjamin Jacques Alliod. Tra i grandi favoriti figuravano il norvegese Aleksander Kilde, l’austriaco Vincent Kriechmayr e lo svizzero Marco Odermatt. Nutrivano ambizioni anche il canadese James Crawford, l’elvetico Niels Hintermann e l’austriaco Daniel Hemetsberger.

Nei prossimi giorni si dovrà decidere dove e quando recuperare la gara cancellata oggi. Il prossimo weekend sono in programma due discese libere femminili. Si tratterà delle prime gare veloci della stagione per le donne dopo il gigante di Soelden e gli slalom di questo fine settimana a Levi. Le ragazze saranno più fortunate con il meteo o saranno costrette a fare i conti con perturbazioni nevose che metteranno a dura prova gli organizzatori? L’Italia sta aspettando in maniera spasmodica il ritorno in discesa della regina assoluta Sofia Goggia, desiderosa di firmare una nuova magia di fronte al proprio pubblico.

Foto: Lapresse