Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, Novara e Scandicci vincono ancora nel secondo turno della Serie A1

Pubblicato

il

La seconda giornata del Campionato Italiano di Serie A1 di volley femminile ha visto oggi andare in quattro dei sette match previsti dal calendario. Poche le sorprese dai quattro campi coinvolti, con le “big” in grado di rispondere alle vittorie ottenuto da Milano e Conegliano nella giornata di ieri. Andiamo a scoprire come sono andati i match.

Volley Bergamo 1991-Megabox Ond. Savio Vallefoglia 1-3 (25-15, 25-27, 23-25, 23-25)

La resistenza delle padrone di casa dura un set, poi la maggiore qualità di Vallefoglia emerge nei pur combattutissimi tre set successivi. Lua Dijkema gestisce al meglio le sue risorse offensive, riuscendo ad ottenere il meglio tanto dall’opposta Camilla Mingardi (13), quanto dalla centrale Giulia Mancini (12). È con un contrattacco chiuso da Beatrice Gardini che le marchigiane centrano il primo successo stagionale.

Igor Gorgonzola Novara-Trasportipesanti Casalmaggiore 3-1 (25-23, 25-21, 22-25, 25-20)

Non c’è voluto molto a Vita Akimova per ambientarsi nel campionato italiano. La giovane opposta russa, dopo la prestazione convincente al debutto, sfodera un incontro da 22 punti con cui guida Novara al successo contro una combattiva Casalmaggiore. La diagonale delle ex Hancock e Smarzek (26 per lei) prova a riaprire il match nel terzo parziale, ma la reazione delle “igorine” è decisa nel quarto per centrare una vittoria importante per rimanere a punteggio pieno.

Roma Volley Club-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 0-3 (18-25, 20-25, 20-25)

Una partita completamente a senso unico, l’unica di questo pomeriggio di campionato, quella che segna la riapertura ufficiale del PalaTiziano. Chieri rialza la testa dopo la sconfitta all’esordio nel derby piemontese contro Novara e, guidata da Avery Skinner da 17 punti e da Madison Kingdon Rishel da 15, supera la formazione capitolina, che non trova da Celeste Plak (11) ed Erblira Bici (7) lo stesso apporto del match d’esordio.

Uyba Volley Busto Arsizio-Savino Del Bene Scandicci 1-3 (20-25, 25-20, 19-25, 23-25)

Scandicci vince e, al netto di un secondo set traballante, convince. Ekaterina Antropova è semplicemente inarrestabile, chiudendo la partita con 31 pesantissimi punti e facendo da riferimento assoluto per l’attacco toscano. È anche merito dell’opposta azzurra se Britt Herbots, chiamata in causa solo nei momenti giusti, chiude col 71% in attacco e 14 punti. Non di certo un calendario facile per Busto Arsizio in questo inizio di stagione, ancora a quota zero dopo le sconfitte con Milano e Scandicci.

Foto: LiveMedia/Valerio Origo