Seguici su

Senza categoria

Atletica, Leonardo Fabbri è il miglior italiano al mondo! Il responso del ranking: Tamberi insegue, Jacobs lontano

Pubblicato

il

Leonardo Fabbri

La stagione della grande atletica leggera si è ufficialmente conclusa e i ranking mondiali stilati da World Athletics sono nei fatti definitivi, visto che si ritornerà a gareggiare soltanto dopo le festività natalizie con le prime prove indoor che apriranno la lunga annata agonistica culminante con le Olimpiadi di Parigi 2024.

Ogni specialità ha la propria graduatoria internazionale, che tiene in considerazione i migliori cinque risultati ottenuti da ciascun atleta (scendono a tre per le discipline di maggior durata), la caratura delle prestazioni ottenute in quelle circostante, il piazzamento finale e l’importanza dell’evento in cui si è registrato il risultato.

Esiste però anche una classifica unica per sesso, che mette in coesistenza gli atleti di specialità differenti. Tra gli uomini svetta lo svedese Armand Duplantis, Campione del Mondo e primatista mondiale di salto con l’asta. Lo scandinavo precede gli statunitensi Ryan Crouser (Campione del Mondo e primatista mondiale di getto del peso) e Noah Lyles (Campione del Mondo di 100 e 200 metri). Giù dal podio i norvegesi Jakob Ingebrigtsen (1500 e 5000 metri) e Karsten Warholm (iridato dei 400 ostacoli), poi a seguire il mezzofondista etiope Lamecha Girma, l’ostacolista statunitense Grant Holloway e il maratoneta kenyano Eliud Kipchoge.

E gli italiani? Il migliore azzurro è Leonardo Fabbri! Il toscano ha conquistato la medaglia d’argento nel getto del peso ai Mondiali con una bordata da 22.34 metri, poi ha guadagnato il quarto posto alle Finali di Diamond League con un superbo 22.31. Leonardo Fabbri è 40mo, mentre Andy Diaz è 62mo: il triplista non ha potuto prendere parte ai Mondiali perché potrà rappresentare il Bel Paese soltanto dalle Olimpiadi di Parigi 2024, ma ha comunque vinto la Diamond League per il secondo anno consecutivo e ha realizzato il nuovo record nazionale trionfando al Golden Gala di Firenze.

A sorpresa bisogna scendere al 77mo posto per trovare Gianmarco Tamberi. Il Campione del Mondo di salto in alto ha superato l’asticella posta a 2.36 metri in quel di Budapest, ma nel frattempo ha perso i punti raccolti per il trionfo in Diamond League e agli Europei nel 2022, risultando così “soltanto” il terzo italiano nel ranking combinato per specialità. Massimo Stano è 108mo, mentre Zane Weir è 148mo dopo aver raggiunto 22.44 metri nel getto del peso. E Marcell Jacobs? Per trovare il Campione Olimpico dei 100 metri bisogna uscire dalla top-200: il velocista lombardo è 201mo, quest’anno ha corso molto poco e non è mai sceso sotto i 10 secondi, fermandosi a 10.05 tra la semifinale dei Mondiali e la tappa di Diamond League in Cina. Di seguito il ranking mondiale unificato di atletica leggera al maschile.

RANKING MONDIALE MASCHILE (UNIFICATO)

1. Armand Duplantis (Svezia, salto con l’asta) 1.576 punti

2. Ryan Crouser (USA, getto del peso) 1.552

3. Noah Lyles (USA, 100 e 200 metri) 1.548

4. Jakob Ingebrigtsen (Norvegia, 1500 e 5000 metri) 1.538

5. Karsten Warholm (Norvegia, 400 ostacoli) 1.531

6. Lamecha Girma (Etiopia, 1500 metri e 3000 siepi) 1.508

7. Gran Holloway (USA, 110 ostacoli) 1.490

8. Eliud Kipchoge (Kenya, Maratona) 1.488

9. Letsile Tebogo (Botswana, 100 e 200 metri) 1.485

10. Soufiane El Bakkali (Marocco, 3000 siepi) 1.474

40. Leonardo Fabbri (Italia) 1.425

62. Andy Diaz (Italia) 1.397

77. Gianmarco Tamberi (Italia) 1.382

108. Massimo Stano (Italia) 1.364

148. Zane Weir (Italia) 1.341

201. Marcell Jacobs (Italia) 1.321

219. Claudio Stecchi (Italia) 1.312

224. Francesco Fortunato (Italia) 1.310

247. Alessandro Sibilio (Italia) 1.303

281. Filippo Tortu )Italia) 1.293

Foto: Colombo/FIDAL