Seguici su

Atletica

Atletica, gli italiani che hanno già i minimi per le Olimpiadi di Parigi 2024: 24 azzurri col pass, c’è Tamberi. Jacobs attende

Pubblicato

il

Gianmarco Tamberi

Il 1° luglio 2023 si è aperta la finestra di qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024 per quanto riguarda l’atletica leggera (anche se per 10.000 metri, marcia, Maratona e marcia il sipario si era già alzato il 1° novembre 2022). Gli atleti che nell’ultimo mese hanno siglato i minimi previsti da World Athletics hanno potuto mettere in tasca il biglietto per i Giochi. Già 24 italiani (12 uomini, 12 donne) sono riusciti nell’intento e si sono così garantiti il volo per la capitale francese.

Filippo Tortu ha raggiunto l’obiettivo dopo aver corso i 200 metri in 20.14 in occasione dei Campionati Italiani. La rassegna tricolore aveva permesso di sorridere anche a Simone Barontini (1:44.70 sugli 800 metri, poi 1:44.34 ai Moondiali), a Leonardo Fabbri e Zane Weir (rispettivamente 21.80 e 21.69 nel getto del peso, poi capaci rispettivamente di 22.34 con argento iridato e 22.44), ad Ayomide Folorunso (54.22 sui 400 ostacoli, poi capace di un roboante 53.89 ai Mondiali).

In Diamond League, invece, erano arrivati i ruggiti di Gianmarco Tamberi (2.34 nel salto in alto a Chorzow, poi migliorato con il 2.36 del trionfo ai Mondiali), Larissa Iapichino (6.95 nel salto in lungo a Monaco), Gaia Sabbatini (4:01.24 sui 1500 metri a Chorzow) e Nadia Battocletti (14:41.30 sui 5000 metri a Londra). In un meeting del World Continental Tour, invece, aveva gioito Claudio Stecchi (5.82 nel salto con l’asta a Madrid).

Gli Europei a squadre di marcia erano invece stati il terreno di caccia per Francesco Fortunato (1h18:59), Massimo Stano (1h20:07) e Antonella Palmisano (1h29:19, poi scesa a 1h27:26 con il bronzo iridato). Minimi anche per i maratoneti Giovanna Epis, Sofiia Yaremchuk, Iliass Aouani ed Eyob Faniel. Ai Mondiali sono arrivati i sigilli di Alessandro Sibilio (48.43 sugli 400 ostacoli), Pietro Arese (3:33.11 sui 1500 metri), Sinta Vissa e Ludovica Cavalli (1500 metri) e Rebecca Sartori (400 ostacoli).

Nei meeting di fine stagione si sono poi aggiunti Roberta Bruni (4.73 di record italiano nel salto con l’asta), Elena Bellò (800 metri) e Andy Diaz (trionfatore in Diamond League nel salto triplo). Marcell Jacobs non ha ancora raggiunto l’obiettivo: serve 10.00 sui 100 metri, il Campione Olimpico si è fermato a 10.05. Ci sarà tempo fino al 30 giugno 2024. Di seguito tutti gli italiani qualificati alle Olimpiadi di Parigi 2024 con il minimo per quanto riguarda l’atletica leggera.

ITALIANI ATLETICA QUALIFICATI PER LE OLIMPIADI 2024 CON IL MINIMO

UOMINI

Simone Barontini (800 metri, 1:44.34 il 24 agosto 2023)

Pietro Arese (1500 metri, 3:33.11 il 20 agosto 2023)

Alessandro Sibilio (400 ostacoli, 48.43 il 21 agosto 2023)

Gianmarco Tamberi (salto in alto, 2.36 metri il 22 agosto 2023)

Claudio Stecchi (salto con l’asta, 5.82 metri il 22 luglio 2023)

Andy Diaz (salto triplo, 17.43 metri il 2 settembre 2023)

Zane Weir (getto del peso, 22.44 metri il 3 settembre 2023)

Leonardo Fabbri (getto del peso, 22.34 metri il 19 agosto 2023)

Francesco Fortunato (20 km di marcia, 1h18:59 il 21 maggio 2023)

Massimo Stano (20 km di marcia, 1h20:07 il 21 maggio 2023)

Iliass Aouani (Maratona, 2h07:16 il 19 marzo 2023)

Eyob Faniel (Maratona, 2h07:53 il 26 febbraio 2023)

DONNE

Elena Bellò (800 metri, 1:59.15 il 4 settembre 2023)

Gaia Sabbatini (1500 metri, 4:01.24 il 16 luglio 2023)

Sintayehu Vissa (1500 metri, 4:01.66 il 19 agosto 2023)

Ludovica Cavalli (1500 metri, 4:01.84 il 22 agosto 2023)

Nadia Battocletti (5000 metri, 14:41.30 il 23 luglio 2023)

Ayomide Folorunso (400 ostacoli, 53.89 il 22 agosto 2023)

Rebecca Sartori (400 ostacoli, 54.82 il 21 agosto 2023)

Roberta Bruni (salto con l’asta, 4.73 metri il 4 settembre 2023)

Larissa Iapichino (salto in lungo, 6.95 metri il 21 luglio 2023)

Antonella Palmisano (20 km di marcia, 1h27:26 il 20 agosto 2023)

Giovanna Epis (Maratona, 2h23:46 il 23 aprile 2023)

Sofiia Yaremchuk (Maratona, 2h24:02 il 23 aprile 2023)

Foto: Colombo/FIDAL