Seguici su

Calcio a 5

Calcio a 5, Italia a caccia dell’impresa contro la Spagna a Guadalajara nell’Elite Round

Pubblicato

il

L’appuntamento è fissato per mercoledì 20 settembre alle ore 21.00. La Nazionale italiana di calcio a 5 è in Spagna e affronterà al Palacio Multiusos di Guadalajara le Furie Rosse nel secondo incontro dell’Elite Round delle Qualificazioni Mondiali, in una lunga avventura che metterà in palio i pass per la rassegna iridata in Uzbekistan dell’anno prossimo.

La formazione allenata da Massimiliano Bellarte ha iniziato bene il proprio percorso. Gli azzurri sono in testa al Gruppo D dopo l’importante vittoria al PalaSele di Eboli contro la Slovenia per 3-1. Un primato da condividere proprio con la compagine iberica, a segno per 3-0 nella trasferta in Repubblica Ceca. Grande protagonista del confronto è stato Alex Merlim, che con i suoi gol ha trascinato la compagine tricolore, raggiungendo quota 47 gol in azzurro in 113 presenze.

Si tratterà del 35° match contro la Spagna, l’ultimo dei quali risalente al 2017, ovvero il ko per 4-0 in amichevole a Bratislava. Facendo un conto complessivo, sono state nove le vittorie della Nazionale italiana, l’ultima assai datata (il 3-1 nella prima partita del girone degli Europei del 2005, poi chiusi al terzo posto), mentre sono state 22 le affermazioni iberiche, oltre ai 3 pareggi. Una grande Classica del futsal, che riporta alla mente anche la Finale dei Mondiali del 2004 in Cina Taipei, dove gli azzurri furono sconfitti 2-1.

La compagine di Bellarte cercherà di gettare il cuore oltre l’ostacolo, consapevole di affrontare una squadra molto forte dal punto di vista tecnico e in grado con i propri giocatori di fare la differenza. La formazione capitanata da Carmelo Musumeci ha messo in mostra carattere e pragmatismo nella prima uscita contro gli sloveni e serviranno proprio queste qualità per provare a contrastare le Furie Rosse.

Proveremo a portarci dietro le sensazioni positive anche a Guadalajara: ovviamente, uscire con uno o tre punti dalla trasferta sarebbe un grande risultato per la classifica, ma metterei la firma soprattutto per fare una grande prestazione per uscire dal campo soddisfatti di quanto fatto. Contro un avversario così qualitativo ci sarà sicuramente da stringere i denti e soffrire, ma questa squadra ha già dimostrato di poter essere tante cose. È indubbio che la qualità della Spagna sia altissima, ma dobbiamo scendere in campo senza aver paura di giocarci le nostre carte, con qualità in fase di possesso e aggressività in quella di riconquista palla“, ha dichiarato Musumeci in conferenza stampa (fonte: FIGC).

Foto: Eóin Noonan – UEFA