Seguici su

Senza categoria

Scherma, Di Veroli si ferma ad un passo dal sogno ed è argento nella spada ai Mondiali

Pubblicato

il

Davide Di Veroli

I Mondiali di scherma 2023 di Milano consegnano una nuova medaglia alla nazionale italiana. A portarla è Davide Di Veroli, argento iridato al termine di un torneo assolutamente eccezionale. Il romano, recentemente laureatosi campione continentale, ha dovuto arrendersi solo in finale all’ungherese Mate Tamas Koch, prendendosi comunque gli applausi del pubblico di casa.

Di Veroli si era garantito la finale con un assalto dominato contro il Campione Olimpico e del Mondo Romain Cannone. Il francese, costretto anche ad un piccolo stop per un dolore alla gamba (quando era già sotto per 7-3), è stato letteralmente travolto dall’azzurro che ha chiuso poi sul 15-5.

L’assalto decisivo era partito nel migliore dei modi per l’azzurro, salito subito sul 2-0 con due stoccate di grande qualità. Il magiaro ha immediatamente pareggiato i conti, dando il via ad una fase centrale di estremo equilibrio. L’ultimo terzo di gara parte sul punteggio di 6-6 ed è lì che Koch mostra di avere qualcosa in più.

Difesa strenua e risposta, l’arma che fa male a Di Veroli, sempre proiettato in avanti, ma raramente in grado di affondare il colpo. Sul 7-10 l’assalto è sostanzialmente terminato ed anche le folate offensive dell’azzurro non bastano per recuperare nel punteggio. Il tabellone alla fine recita 10-14 in favore dell’ungherese.

La stagione del 21enne azzurro prende dei connotati eccezionali, dopo l’oro individuale raggiunto agli Europei di Plovdiv ed il bronzo continentale nel torneo a squadre. L’Italia chiude dunque la giornata con quattro medaglie, con l’argento nella spada che si va ad aggiungere ai tre metalli del fioretto femminile.

Foto: Bizzi Federscherma