Seguici su

Equitazione

Equitazione, Europei salto Milano 2023, Marco Di Paola: “Un’occasione imperdibile. Vogliamo la qualificazione a Parigi 2024”

Pubblicato

il

L’inizio degli Europei di salto a ostacoli 2023, che si terranno a Milano dal 30 agosto al 3 settembre prossimi, è sempre più vicino.

Uno degli appuntamenti equestri più attesi della stagione sta scaldando i motori, è proprio il caso di dirlo, per regalare agli appassionati e non solo qualcosa di unico e indimenticabile sotto tutti i punti di vista.

Nella conferenza stampa di presentazione dell’evento, tenutasi nella città meneghina, in quel di Palazzo Reale, tante sono state le autorità presenti, politiche e sportive, in un evento che ha visto presenti fra gli altri il presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il numero uno della Federazione Italiana Sport Equestri, Marco Di Paola.

Le loro parole si sono focalizzate sulla rassegna continentale e su quella possibilità di qualificare la squadra azzurra, vent’anni dopo l’ultima volta, alle Olimpiadi dell’anno prossimo di Parigi 2024.

Così Malagò:Quella di fine agosto-inizio settembre sarà una settimana molto intensa, per Milano, considerando che ci sarà anche la Formula 1 a Monza. All’Europeo di salto ostacoli, lo sa bene tutta la FISE, noi del CONI teniamo tanto. Sono vent’anni che non ci qualifichiamo per la gara olimpica a squadre: mi fa piacere constatare come la Nazionale Under 19 di calcio abbia appena rivinto l’Europeo dopo venti anni, spero proprio che sia beneaugurante per la squadra del salto ostacoli. Ci saranno in palio tre carte olimpiche, è stata brava la FISE a portare l’Europeo a Milano per giocarsi in casa la qualificazione olimpica”.

Queste invece le parole di Di Paola: L’assegnazione di Milano 2023 da parte della FEI è, per la FISE, un motivo di immensa soddisfazione. L’Europeo sarà un’occasione imperdibile per il salto ostacoli italiano che punta a raggiungere la qualificazione olimpica per Parigi 2024. Tutti gli azzurri sono motivati e concentrati su questo obiettivo che, se centrato, potrebbe segnare la storia degli sport equestri e riportare ai Giochi Olimpici la squadra del salto ostacoli dopo 20 anni di assenza da Atene 2004.  Dal punto di vista sportivo, appassionati e pubblico avranno l’opportunità di vedere all’opera i migliori binomi e le migliori amazzoni d’Europa in un impianto tempio dell’ippica come l’Ippodromo Snai San Siro“.

Foto: Photo LiveMedia/Domenico Cippitelli