Seguici su

Pallavolo

Volley, Superlega 19a giornata: Perugia lascia il primo punto sul campo di Trento, Modena supera Taranto e torna solitaria al 2° posto

Pubblicato

il

Adis Lagumdzija

Era in palio il secondo posto in classifica nelle due sfide del tardo pomeriggio di oggi in Superlega e, a tre turni dal termine, è la Valsa Group Modena a ritrovarsi sola al posto d’onore alle spalle dell’armata Perugia e i modenesi, per questo allungo, devono ringraziare proprio… Perugia, che ha vinto non senza qualche patema 3-2 sul campo di Trento un match spettacolare, come spesso sono quelli tra umbri e trentini. La squadra di Andrea Giani, pur concedendosi qualche pausa, vince 3-1 la sfida casalinga con un Taranto che ci ha provato a strappare punti preziosi in chiave salvezza al PalaPanini ma si è dovuto arrendere alla superiorità tecnica della squadra gialloblù.

A Trento Lorenzetti schiera D’Heer al centro al posto di Lisinac, mentre Perugia risponde con Herrera titolare e la coppia Flavio Gualberto e Russo al centro. Avvio all’insegna dell’equilibrio ma un errore di Herrera e l’attacco vincente di Kaziyski permettono la fuga ai padroni di casa che si portano sul 13-9 e non si fanno più riprendere. Perugia fatica un po’ in tutti i fondamentali ed è costretta ad alzare bandiera bianca: 25-19.

Cambia totalmente lo scenario nel set successivo. Perugia registra i meccanismi, smette di commettere errori, cresce in ricezione, in attacco e in battuta e per Trento si fa durissima. la squadra ospite scatta avanti 16-12. Trento non reagisce e nel finale è facile per gli umbri pareggiare il conto con il punteggio di 25-18. Sulle ali dell’entusiasmo la Sir Safety Susa riparte fortissimo in avvio di secondo set e manda in tilt Trento, che si trova a rincorrere sul 10-3. I trentini provano a rimettersi in careggiata, riescono a riportarsi sul 21-18, ma Perugia si allontana di nuovo (23-18). Nel finale l’ultimo ad arrendersi è Kaziyski che spinge i suoi al 24-22 ma alla fine ci pensa Leon a chiudere il set e a regalare il primo punti di serata a Perugia: 25-22.

Volley, SuperLega: Piacenza surclassa Milano, Romanò top scorer e Lucarelli torna in campo! Verona batte Padova

Nel quarto set Perugia sembra poter conquistare l’ennesima vittoria da tre punti, resta avanti fino al 17-15, poi inizia a traballare sotto i colpi di Michieletto e Lavia che, prima pareggiano il conto e poi, con il supporto di Podrascanin, portano Trento sul 23-20. Perugia non ci sta e si riporta sotto (23-22), ma ci pensa Michieletto in pipe a togliere il primo punto della regular season agli umbri, dopo 18 vittorie da 3 punti a fila.

Le bordate di Herrera dai 9 metri fanno la differenza nella prima parte del tie break permettendo a Perugia di portarsi sul 7-4. Gli umbri non si fermano più con servizio e muro, e per Trento non c’è più nulla da fare. La Sir Safety Susa si impone con il punteggio di 15-11, ottiene la sua 19ma vittoria a fila espugnando il campo di Trento che ora deve rimontare due punti a Modena nella corsa al secondo posto. Per Perugia 25 punti di Herrera, 19 di Leon, 13 di Flavio Gualberto e 11 di Semeniuk. Per Trento 19 punti di Michieletto, 16 di Kaziyski, 14 di Podrascanin e 10 di Lavia.

Al PalaPanini Giani manda in campo la formazione titolare e Taranto risponde con Lawani al posto dell’infortunato Stefani nel ruolo di opposto. Dopo una prima parte di set equilibrata l’ace di Bruno lancia Modena che si porta sul 16-10. Taranto non molla e rimonta fino al 17-15 ma Modena riparte e mantiene le distanze fino all’attacco di Ngapeth che frutta il 25-22. 

In avvio di secondo set, sulle ali dell’entusiasmo, i modenesi scattano avanti 6-2. ma Taranto rimonta fino a pareggiare a quota 10. La Valsa Group, impassibile, torna a macinare gioco e si porta avanti 19-14. Gli emiliani non si fermano più e, con Lagumdzija in battuta, spengono l’entusiasmo dei pugliesi vincendo 25-16 con l’ace di Rinaldi. Il gioco dei modenesi cala di intensità nel terzo set e la Gioiella Prisma non si fa pregare: i tarantini restano in scia dei rivali, poi si portano in vantaggio, mantengono il +2 fino al 20-18 grazie ad un buon cambio palla e nel finale cambiano marcia andando ad accorciare le distanze con il punteggio di 25-20.

In avvio di quarto set Taranto prova a mettere ancora paura ad una Valsa Group che però reagisce e cambia marcia nella parte centrale, distanziando i rivali in modo irreversibile. I modenesi controllano il finale di gara e vincono 25-18 prendendosi i tre punti che significano secondo posto solitario in classifica. In casa Modena 17 punti per Lagumdzija, i 15 per Rinaldi e 13 per Ngapeth. Per Taranto , invece, 24 punti di Lawani, top scorer del match e 12 per Andreopoulos.

Photo LiveMedia/Bianca Simonetti