Seguici su

Rally

Dakar 2023, risultati undicesima tappa moto: Luciano Benavides firma il tris, Howes torna in vetta alla classifica generale

Pubblicato

il

Luciano Benavides

Calato il sipario sull’undicesima tappa della Dakar 2023 per le moto. In programma la Sheryban-Ardah di 274 km cronometrati, a cui vanno aggiunti i 153 di collegamento. Una frazione che si preannunciava particolarmente impegnativa per tutti i concorrenti visto che parliamo delle prima Marathon di questa edizione.

Il tassametro corre, sono stati raggiunti i 4000 km di speciali subito dopo il via e la sfida è stata sull’endurance puro ed estremo nel temuto Empty Quarter, il più grande deserto di sabbia del mondo della parte più meridionale della penisola araba. Una stage estenuante sulla sabbia di ogni tipologia e non è stato possibile per i piloti sfruttare i mezzi di assistenza. Un aspetto che chiaramente ha inciso nello sviluppo di una prova stressante per uomini e moto.

E’ arrivato il terzo successo di tappa in questa edizione per Luciano Benavides. Il centauro argentino della Husqvarna, un po’ come era accaduto nelle altre due affermazioni di questa Dakar, è venuto fuori alla distanza, facendo la differenza nelle ultime battute. Con il crono di 2:57:59 Benavides ha preceduto l’australiano Daniel Sanders (GasGas) di 1’38” e l’australiano Toby Price (KTM) di 1’56”.

Buone notizie anche per l’americano Skyler Howes: l’alfiere della Husqvarna ha concluso quarto a 2’09” dal compagno di squadra e guadagnato tempo nei confronti del leader della graduatoria generale al via di questa stage, Kevin Benavides. L’argentino della KTM non è andato oltre la decima piazza, concludendo a 6’22” dalla vetta. Di conseguenza, Howes si è ripreso la vetta della graduatoria complessiva con 28″ su Price e 2’44” sul citato Benavides. Parlando dell’altro Benavides, Luciano, il pilota della Husqvarna è sesto in questa classifica a 18’06” e potrebbe essere una mina vagante per il successo finale.

A completare il quadro della top-10 in questa speciale troviamo il cileno Pablo Quintanilla in quinta posizione sulla Honda a 2’54” davanti al tedesco Sebastian Buehler a 5’06”, al francese Romain Dumontier a 5’34”, allo spagnolo Lorenzo Santolino a 5’43”, all’argentino Franco Caimi a 5’58” e appunto a Kevin Benavides. In 18ma posizione ha terminato Paolo Lucci (+11’24”).

Foto: LiveMedia/Julien Delfosse/DPPI