Seguici su

Formula 1

F1, Toto Wolff: “Possiamo battere la Ferrari, ma ad Abu Dhabi sarà dura”

Pubblicato

il

Siamo all’ultimo giro di giostra del Mondiale 2022 di F1. Sulla pista di Yas Marina, ad Abu Dhabi, il campionato 2022 andrà in archivio. I verdetti più importanti sono stati emessi: l’olandese Max Verstappen e la Red Bull sono campioni del mondo. Per questo, nel fine-settimana, l’attenzione sarà rivolta alla sfida per la piazza d’onore.

Tra i piloti, il ferrarista Charles Leclerc e il messicano Sergio Perez (Red Bull) arrivano a pari punti, ma il monegasco è in vantaggio per aver ottenuto più vittorie del rivale. Nella graduatoria dei costruttori, la Rossa è seconda con un margine di 19 lunghezze rispetto alla Mercedes.

Sarà dura per la scuderia di Maranello che mai ha vinto ad Abu Dhabi, considerata la netta ascesa della W13. Giusto citare, infatti, la doppietta delle Frecce d’Argento a Interlagos (Brasile), con George Russell a precedere Lewis Hamilton.

F1, perché Carlos Sainz non ha disputato le FP1 ad Abu Dhabi e da chi è stato sostituito

La nostra prima vittoria stagionale è il risultato del duro lavoro, dell’impegno e della determinazione di tutto il team. La nostra squadra non ha mai smesso di crederci e di dare il massimo. Non potrei essere più orgoglioso e questo dimostra quanto siano forti”, ha dichiarato Toto Wolff sul weekend (fonte: Speedweek.com).

Il manager austriaco, però, non si aspetta di replicare con tanta facilità l’uno-due sul circuito brasiliano: “Per le caratteristiche della pista di Yas Marina, non ci aspettiamo di essere competitivi come a Interlagos. Tuttavia, quest’anno le sorprese sono state molte e noi abbiamo una possibilità di battere la Ferrari e concludere al secondo posto tra i costruttori. Speriamo di chiudere in bellezza“, ha concluso Toto.

Foto: LiveMedia/Hasan Bratic/AvensImages