Seguici su

Formula 1

F1, Carlos Sainz: “Per vincere il Mondiale dobbiamo essere più veloci in gara e sviluppare meglio la monoposto”

Pubblicato

il

Un quarto posto: è stato questo il risultato finale del GP di Abu Dhabi, ultimo round del Mondiale 2022 di F1, per Carlos Sainz. Lo spagnolo della Ferrari si è dovuto accontentare del piazzamento in una corsa che si è decisa molto dal punto di vista delle strategie.

Alla fine della fiera, chi è andato lungo con una sosta, come Max Verstappen e Charles Leclerc, è stato premiato, anche per una gestione oculata delle gomme. Cosa diversa per Sainz, costretto a battagliare con le Mercedes di Lewis Hamilton e di George Russell che tanta pressione gli hanno messo nelle prime battute.

Questo ha costretto l’iberico a dover spingere maggiormente, incidendo sulle mescole: “Dovevo lottare con Lewis e George per tenermi la posizione e quindi sono stato obbligato a usare più gomma di quanto sarebbe stato necessario“, ha spiegato il ferrarista ai microfoni di Sky Sport.

F1, Mattia Binotto si sfoga: “Nessuno aveva mai promesso il Mondiale. Non eravamo pronti”

Peccato, perché potevo essere più avanti, ma alla fine gli obiettivi della squadra sono stati centrati (secondo posto nei campionati piloti e costruttori ndr.)“, ha aggiunto Sainz. L’ultima sottolineatura ha riguardato il bilancio in casa Ferrari: “Quest’ultima gara dimostra dove siamo: un passo indietro alla Red Bull e molto simile alla Mercedes. Per vincere il campionato dobbiamo essere più veloci in gara e più efficaci negli sviluppi“.

Foto: LiveMedia/Florent Gooden / Dppi/DPPI