Seguici su

Indycar

IndyCar, Mid-Ohio: Ericsson guida la graduatoria, ma attenzione a Penske

Pubblicato

il

Dopo una breve pausa l’IndyCar Series riprende dal tracciato di Mid-Ohio. La principale categoria statunitense riservata alle ruote scoperte si appresta per vivere il nono atto dell’anno, il quarto all’interno di un road course.

Road America ha regalato parecchie emozioni ad inizio giugno, lo svedese Marcus Ericsson (Ganassi #8) è tornato in cima alla graduatoria generale 293 punti contro i 266 dell’australiano Will Power (Penske #12) ed i 261 dello statunitense Josef Newgarden (Penske #2).

La classifica è più che mai serrata, tutto può cambiare nel complicato impianto di Lexington in cui superare non è scontato. Il già citato Newgarden tenta di tornare in cima alla graduatoria provvisoria, il mese di maggio ha ‘rovinato’ la media dell’ex campione che dopo i primi tre round appariva imbattibile.

IndyCar, Road America: Josef Newgarden torna a vincere in Wisconsin

Lo spagnolo Alex Palou (Ganassi #10) ed il messicano Pato O’Ward (McLaren #5) cercano un riscatto dopo il ritiro in Wisconsin. I due, attualmente quarto e quinto nella categoria, sono ancora in lizza per il campionato che resta ancora oltremodo interessante con un estate ricca di appuntamenti con il ritorno di Toronto, un doubleheader in Iowa e la seconda tappa di Indianapolis oltre all’impegno cittadino di Nashville. Per il round di questo fine settimana non dimentichiamoci anche di Alexander Rossi (Andretti #27), pilota che sembra ritrovato dopo aver annunciato il nuovo ingaggio con McLaren per la stagione 2023.

L’ex vincitore dell’Indy500 è da tenere in considerazione questo fine settimana insieme al neozelandese Scott Dixon che dopo 1 anno senza acuti potrebbe tornare al successo. Ricordiamo che il #9 di Chip Ganassi vanta ben sei acuti in questo speciale percorso, nessuno come lui nella storia della categoria.

Foto. LaPresse