Seguici su

Basket

Basket, Serie A 2022: le statistiche individuali dei playoff. Mitrou-Long miglior marcatore ed assist-man, Jones svetta nei rimbalzi. E Hines stoppa meglio di tutti

Pubblicato

il

Si è conclusa da poco la lunga stagione della Serie A di basket 2021-2022, culminata con i playoff che hanno visto trionfare l’Olimpia Milano. I meneghini hanno infatti conquistato lo Scudetto (il ventinovesimo della loro storia, ad un solo trionfo dalla terza stella) battendo in finale la Virtus Bologna per 4-2 al termine di una serie intensa sotto ogni punto di vista, vendicando così la sconfitta rimediata nell’annata precedente. Si giunge anche al momento di tirare le somme e di guardare anche a quelle che sono le statistiche individuali di questa post-season. Facciamo un breve riepilogo di quelle che sono le voci principali e quali giocatori sono risultati i migliori.

Chi ha sicuramente lasciato il segno è stato Nazareth Mitrou-Long. Il play-guardia canadese (ma di passaporto greco) in forza alla Germani Brescia ha chiuso i playoff al primo posto in ben due statistiche ovvero quella dei punti realizzati e quella degli assist. Nel primo caso, con 24.5 punti messi a segno in sole quattro partite disputate, Mitrou-Long ha preceduto Miro Bilan (Dinamo Sassari) a quota 15.7 e Stephen Thompson Jr. di Reggio Emilia con 15 punti. Tra i Campioni d’Italia dell’Olimpia Milano il migliore è stato Shavon Shields, quinto classificato con 14.3 punti a partita. Per quanto riguarda invece gli assist, Mitrou-Long ne ha distribuiti ben 7.3 nelle partite di playoff in cui è sceso in campo, lasciandosi alle spalle degli autentici maestri del ruolo come Andrea Cinciarini (6.7, con il play di Reggio Emilia che ha segnato anche 14.7 punti di media per il quarto posto nella graduatoria dei marcatori), Sergio Rodriguez (6.1 per ‘El Chacho’) e Milos Teodosic (4.9).

Basket: Serie A 2022-2023, il mercato ancora deve decollare. Molto attiva Tortona con Candi e Christon, anche Brescia in movimento

Spostandoci sulle statistiche dei rimbalzi – sia offensivi che difensivi – in prima posizione troviamo il centro della Carpegna Prosciutto Pesaro Tyrique Jones. Lo statunitense ha raccolto il maggior ben 10 rimbalzi di media nelle tre partite disputate dai marchigiani in questi playoff, facendo quindi buona guardia del canestro ma raccogliendo anche palloni importanti in attacco da distribuire ai compagni. Alle spalle di Jones troviamo ancora Miro Bilan (9.1) e ‘Mam’ Jaiteh, con il pivot francese dei vice-campioni della Virtus Bologna che ha chiuso la post-season con 6.6 rimbalzi a partita. Tra i Campioni d’Italia di Milano, invece, il miglior rimbalzista risulta essere Nicolò Melli (5.3 e decimo posto nella graduatoria). Nella voce delle stoppate, invece, la classifica è guidata da un monumento come ‘Sir’ Kyle Hines: il numero 42 dell’Olimpia – eletto anche miglior difensore dell’Eurolega – ha piazzato ben 1.6 stoppate a partita in tutti i playoff, risultando quindi decisivo nelle fasi concitate dei match e togliendo quindi agli attaccanti avversari la soddisfazione di mandare il pallone in fondo alla retina.

Chiudiamo il riepilogo delle statistiche individuali della post-season di Serie A di basket con uno sguardo alle percentuali realizzative da due punti, da tre e dai liberi. Nel pitturato è ‘Mam’ Jaiteh ad aver tenuto il miglior rendimento col 71.2%, precedendo nell’ordine la guardia della Reyer Venezia Stefano Tonut (70.8) e Jason Burnell della Dinamo Sassari (66.7%). Nel tiro dalla lunga distanza è Milos Teodosic col 52.3% a guidare la graduatoria davanti ad un terzetto che ha chiuso col 50%: Vincent Sanford (Pesaro), John Petrucelli (Brescia) ed Andrea Cinciarini (Reggio Emilia). A cronometro fermo, infine, Burnell e Thompson Jr. sono risultati perfetti col 100% di tiri liberi realizzati.

Credit: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online