Seguici su

Ciclismo

LIVE Giro di Romandia 2022, tappa di oggi in DIRETTA: Dylan Teuns brucia Rohan Dennis negli ultimi metri

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA DEL GIRO DI ROMANDIA

17.35 Si chiude qui la DIRETTA LIVE della seconda tappa del Giro di Romandia 2022. Grazie per averci seguito e buon proseguimento con OA Sport!

17.33 Cambia volto anche la classifica generale:
1 2 ▲1 DENNIS Rohan Jumbo-Visma 6″ 4:29:48
2 3 ▲1 GROßSCHARTNER Felix BORA – hansgrohe 0:16
3 4 ▲1 THOMAS Geraint INEOS Grenadiers ,,
4 55 ▲51 TEUNS Dylan Bahrain – Victorious 10″ 0:18
5 9 ▲4 SCHMID Mauro Quick-Step Alpha Vinyl Team 0:20
6 10 ▲4 AYUSO Juan UAE Team Emirates ,,
7 11 ▲4 HONORÉ Mikkel Frølich Quick-Step Alpha Vinyl Team ,,
8 12 ▲4 BEVIN Patrick Israel – Premier Tech 0:22
9 18 ▲9 VLASOV Aleksandr BORA – hansgrohe 0:23
10 16 ▲6 MCNULTY Brandon UAE Team Emirates ,,

17.32 La top 10 della seconda tappa del Giro di Romandia, La Grande Beroche-Romont:
1 TEUNS Dylan Bahrain – Victorious 60 50 10″ 4:23:58
2 DENNIS Rohan Jumbo-Visma 25 30 6″ ,,
3 HIRSCHI Marc UAE Team Emirates 10 18 4″ 0:02
4 VLASOV Aleksandr BORA – hansgrohe 13 ,,
5 HERMANS Quinten Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 10 ,,
6 O’CONNOR Ben AG2R Citroën Team 7 0:04
7 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 4 ,,
8 AYUSO Juan UAE Team Emirates 3 ,,
9 CRAS Steff Lotto Soudal 2 ,,
10 SCHMID Mauro Quick-Step Alpha Vinyl Team 1 ,,

17.30 Il terzo posto è dello svizzero Marc Hirschi (UAE Team Emirates), a 2” dalla coppia di testa e avanti ad Aleksandr Vlasov (Bora-Hansgrohe). Settimo Damiano Caruso a 4” dal compagno di squadra Teuns.

17.29 Poco male per Rohan Dennis, che ottiene comunque la maglia di leader della classifica generale.

17.27 DYLAN TEUNS! UNA GRAN RIMONTA SU ROHAN DENNIS CHE SI È PIANTATO NEGLI ULTIMI 100 METRI! Gran vittoria per il belga nella seconda tappa del Giro di Romandia!

17.27 Attenzione, Dylan Teuns è in rimonta, Dennis sembra non farcela…

17.26 Ha preso una cinquantina di metri Rohan Dennis, possono bastare per la vittoria!

17.26 Invece è Juan Ayuso a rompere gli indugi! L’uomo della UAE Team Emirates si porta dietro Rohan Dennis che poi prova ad andarsene!!!

17.25 Ultimo chilometri, Magnus Sheffield prova a lanciare Geraint Thomas…

17.25 E ora si fa vedere anche la UAE Team Emirates in testa.

17.24 Ripreso Cavagna, ultimi 2000 metri. Si decide tutto sull’ultima rampa.

17.23 Non è riuscito a fare il vuoto il transalpino, ha 7” sul gruppo a 3 chilometri dal traguardo.

17.21 Ricordiamo le qualità a cronometro del francese, che ieri non si sono viste molto. La Israel-Start Up Nation all’inseguimento.

17.20 Tenta la sparata Remi Cavagna (Quick Step-Alpha Vinyl) a sei chilometri dal traguardo!

17.18 Intanto possiamo dire senza timore di smentita che oggi avremo un nuovo leader in classifica generale: Ethan Hayter perderà il simbolo del primato a causa della caduta.

17.17 Strade molto tortuose qui in Svizzera, che non favoriscono un gruppo di 150 e passa corridori in costante lotta per una posizione.

17.16 Nel gruppo principale c’è anche il nostro Damiano Caruso (Bahrain-Victorious).

17.14 Intanto la salita di Massonnens è andata via senza colpo ferire, siamo negli ultimi 10 chilometri di corsa.

17.13 Tra i coinvolti anche Rigoberto Uran, Ion Izaguirre e Sergio Higuita.

17.12 Il gruppo di testa è rimasto con pressoché una sessantina di atleti. Intanto Hayter prova a ripartire.

17.10 E sembra proprio il leader della classifica generale colui che ha patito di più la caduta, innescatasi attorno a metà gruppo.

17.09 Attenzione caduta! In un tratto in cui il gruppo andava oltre ai 70 all’ora, coinvolto anche Ethan Hayter!

17.08 Da notare il comportamento di Rohan Dennis (Jumbo-Visma), sempre nelle primissime posizioni.

17.05 Inizia la bagarre in gruppo, in molti stanno cercando di recuperare posizioni.

17.03 Intanto il leader della classifica Ethan Hayter è ancora nelle ultime posizioni del gruppo.

17.00 Sempre la Ineos-Grenadiers a tirare a 20 chilometri dalla conclusione.

16.57 Ora la strada torna leggermente a salire.

16.54 25 chilometri all’arrivo, più di 10 per la seconda salita a Massonnens.

16.52 Superato il traguardo intermedio di Lentigny.

16.50 Ripresi anche Debons e Champion: gruppo compatto.

16.49 Ripresi Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Tim Naberman (Team DSM) e Valère Thiébaud (Switzerland). Nel mirino anche Champion e Debons.

16.46 Siamo negli ultimi 30 chilometri di corsa, fra poco il traguardo volante di Lentigny.

16.44 Una ventina di secondi di vantaggio per Champion e Debons sui loro ormai ex compagni d’avventura.

16.40 Sono i due che si stanno dando battaglia per la classifica GPM. Una cinquantina di metri per loro.

16.37 Intanto Antoine Debons (Svizzera) scatta, Thomas Champion (Cofidis) gli si mette immediatamente alle calcagna.

16.35 Sempre la squadra di Ethan Hayter a sobbarcarsi l’inseguimento.

16.32 Meno di 40 chilometri al traguardo.

16.30 La Ineos ha inserito le marce alte, ma non altissime: andare a riprendere la fuga adesso vorrebbe dire esporsi ad altri contrattacchi.

16.26 Nuovo rilevamento cronometrico, ora la fuga ha solo 52” sul plotone.

16.23 E anche il gruppo, ancora trainato dalla Ineos, ha iniziato l’ultimo giro.

16.22 I cinque fuggitivi passano nuovamente sulla linea d’arrivo.

16.20 In pochi chilometri Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland) si ritrovano solo 1’35” da difendere sul gruppo.

16.17 50 chilometri al traguardo e all’improvviso il gruppo ha messo le marce alte: sotto i due minuti il vantaggio dei primi 5.

16.14 Analizzando la classifica GPM provvisoria, al momento Champion è il leader virtuale con 13 punti avanti a Debons a quota 10; con un altro secondo posto sul prossimo passaggio alla Massonnens avrà la certezza di poter vestire la maglia.

16.11 Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux) e Tim Naberman (Team DSM) si sono riportati sugli altri tre attaccanti.

16.09 Gruppo che transita sul GPM con 2’42” di ritardo.

16.06 È Antoine Debons a vincere lo sprint per il GPM di Massonnens.

16.05 Si infrange la collaborazione nella fuga! Thomas Champion (Cofidis) scatta, lo seguono Antoine Debons (Svizzera) e Valere Thiebaud (Svizzera)

16.04 Picco massimo di pendenza al 12%.

16.03 Comincia per la fuga la prima scalata al Massonnens, 2100 metri al 6,1%.

16.00 Infatti torna a salire il vantaggio di Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland), che torna attorno ai 3′.

15.57 L’aumento del vantaggio è dovuto alla Ineos, che ha rallentato l’andatura per permettere a Thomas di rientrare in maniera più agevole.

15.54 Rientra in gruppo Thomas, vantaggio della fuga ora di 2’43”.

15.51 Tratto in salita, Geraint Thomas (Ineos-Grenadiers) è costretto a fermarsi per cambiare la ruota anteriore della bicicletta.

15.48 Gruppo ora in un tratto in discesa. Fra una decina di chilometri c’è il Massonners.

15.45 Il passaggio dei cinque fuggitivi sulla linea di arrivo:

15.42 Scende leggermente il vantaggio di Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland), che tocca ora i 2’20”.

15.39 Ethan Hayter (Ineos-Grenadiers) naviga tranquillamente nelle posizioni finali del gruppo.

15.36 Intanto Damiano Caruso (Bahrain-Victorious) è stato costretto ad un cambio di bicicletta.

15.33 Mancano meno di 20 chilometri per la prima scalata al Massonnens.

15.30 Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland) mantengono 2’45” di vantaggio sul gruppo.

15.27 Mancano ora 80 chilometri al traguardo.

15.25 Corsa ora in uno dei numerosi tratti nervosi di questo circuito.

15.21 Per ora il gruppo, tirato dalla Ineos-Grenadiers, non sembra voler accelerare troppo il ritmo.

15.18 Al momento, se la corsa finisse adesso, sarebbe Julius Johansen a vestire la maglia di leader della classifica in virtù dei 23” di ritardo da Ethan Hayter. Ma la giornata è ancora molto lunga.

15.15 I fuggitivi sono passati sulla linea di arrivo, il loro vantaggio è ancora di 2’45”.

15.12 Mancano ora 90 chilometri al traguardo. Percorso vallonato, ma l’unica salita rimasta è il Massonnens, da scalare due volte.

15.09 Si mantiene sui 2’45” il vantaggio di Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

15.06 Scollinate le due ore di corsa, media generale sui 44,2 km/h.

15.03 La corsa è entrata nel circuito finale: 46,6 chilometri da percorrere per due volte.

15.01 C’è la Ineos-Grenadiers a tirare il gruppo, ovviamente per difendere la maglia di Ethan Hayter.

14.58 Ecco il cartello dei 100 km all’arrivo! Siamo prossimi alle due ore di corsa, media scesa a 41,2 km/h complici le salite. Il drappello dei battistrada ha riportato il vantaggio sui 3′.

14.55 Questi i passaggi sull’Esmonts:

1 CHAMPION Thomas 5
2 DEBONS Antoine 3
3 THIÉBAUD Valère 2
4 JOHANSEN Julius 1

14.52 Ricordiamo i nomi dei cinque in fuga: Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

14.49 2’30” il vantaggio rimasto ai cinque fuggitivi, anche il gruppo transita in vetta.

14.46 Manca un km al GPM per i battistrada, il loro margine continua a calare…

14.43 É sempre la Ineos-Grenadiers a dettare l’andatura, gli uomini di Ethan Hayter stanno tenendo sotto controllo la corsa sin dai primissimi chilometri.

14.40 Scende a 3’10” il distacco della carovana.

14.37 Questi i cinque avventurieri di giornata: Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

14.34 La fuga approccia il GPM di Esmonts (7 km al 4%)!

14.31 Ci giunge notizia del ritiro di Luis Mas (Movistar).

14.28 Percorsi 60 km di gara.

14.25 Chi sono i favoriti del segmento odierno? Proviamo ad elencarveli: Dylan Teuns, Ethan Hayter, Marc Hirschi, Juan Ayuso, Quinten Hermans, Michael Woods, Brandon McNulty, Sergio Higuita e soprattutto il nostro Damiano Caruso.

14.22 I corridori sono su un tratto di discesa piuttosto ripido che li porterà alle pendici dell’Esmonts.

14.19 Gruppo sempre a 3’40”. La prossima difficoltà altimetrica è costituita dal GPM di Esmonts (7 km al 4%), che si paleserà dinnanzi agli attaccanti tra una quindicina di chilometri.

14.16 Valère Thiébaud (Switzerland) transita per primo allo sprint intermedio di Fey. 125 km all’arrivo.

14.13 Vale la pena ricordare i nomi dei fuggitivi: Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

14.10 I battistrada si sono ricompattati, Tim Naberman è riuscito a tornare sotto.

14.07 3’40” il ritardo del gruppo in vetta, 130 km al traguardo.

14.04 La media oraria dopo un giro d’orologio è pari a 45,1 km/h.

14.01 I passaggi in vetta:

1 CHAMPION Thomas 5
2 THIÉBAUD Valère 3
3 DEBONS Antoine 2
4 JOHANSEN Julius 1

13.58 Tim Naberman (Team DSM) perde contatto dai compagni di avventura sul tramo più duro della salita.

13.55 Ascesa affrontata ad alta velocità dai battistrada, anche il plotone tirato dagli uomini in casacca Ineos Grenadiers non si stanno risparmiando.

13.52 Inizia la salita! A breve distanza ci sarà il traguardo volante di Fey (km 50).

13.49 La fuga intravede le rampe del GPM di Suchy (2,1 km al 6,2%).

13.46 Riassorbito dal gruppo in questo momento Carlos Garcia Pierna (Equipo Kern Pharma).

13.43 Tra gli attaccanti Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux) è il leader virtuale poiché dista soli 23” in classifica da Ethan Hayter.

13.40 E’ sempre Laurens de Plus (Ineos Grenadiers) a fare l’andatura in gruppo.

13.37 Questi i cinque fuggitivi: Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

13.34 Carlos Garcia Pierna fatica a rientrare, pari ad un minuto il suo svantaggio. Gruppo sempre a 3’30”, il divario si è stabilizzato.

13.31 Situazione invariata quando abbiamo superato il cartello dei 155 km all’arrivo.

13.28 Ricordiamo che questa è l’edizione numero 75 del Giro di Romandia. Il campione in carica è il britannico Geraint Thomas.

13.25 Ci pensa la Ineos-Grenadiers a dettare il ritmo della carovana.

13.22 3’16” il gap del plotone dopo 15 km. Al comando ci sono due elvetici (Antoine Debons e Valère Thiébaud), un neerlandese (Tim Naberman), un transalpino (Thomas Champion) ed un danese (Julius Johansen). L’inseguitore Carlos Garcia Pierna, segnalato sempre a 40”, è spagnolo.

13.19 Carlos Garcia Pierna (Equipo Kern Pharma) è rimasto leggermente attardato e sta provando a riportarsi sui battistrada. Al momento paga 40” dalla testa della corsa.

13.16 Il gruppo lascia fare, vantaggio che sfiora già i 2′!

13.13 Sei ciclisti hanno preso 30” di margine. Trattasi di Julius Johansen (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis), Tim Naberman (Team DSM), Carlos Garcia Pierna (Equipo Kern Pharma), Antoine Debons (Switzerland) e Valère Thiébaud (Switzerland).

13.10 In men che non si dica cinque corridori provano ad avvantaggiarsi!

13.07 Dopo un avvio ondulato la carovana incontrerà al km 39 il GPM di Suchy (2,1 km al 6,2%). Vedremo se la fuga riuscirà a prendere il largo prima della salita, il percorso ben si addice alle ambizioni di un drappello di attaccanti.

13.05 Nota climatica: il sole splende e la temperatura si aggira intorno ai 10°, c’è qualche bava di vento che spira da nord-est ma tutto sommato le condizioni ambientali sono più che buone.

13.02 Inizia la seconda frazione del Giro di Romandia!

13.00 L’attesa è agli sgoccioli, siamo prossimi al via ufficiale. Intanto segnaliamo la non partenza dell’australiano Michael Storer (Groupama-FDJ).

12.57 Questa la classifica generale dopo il prologo di ieri, vinto dal britannico di casa Ineos Grenadiers Ethan Hayter:

1 4 HAYTER Ethan INEOS GRENADIERS GBR 05’52”
2 22 DENNIS Rohan JUMBO-VISMA AUS 04″
3 92 GROSSSCHARTNER Felix BORA – HANSGROHE AUT 10″
4 1 THOMAS Geraint INEOS GRENADIERS GBR ‘ ‘
5 96 SCHACHMANN Maximilian BORA – HANSGROHE GER 13″
6 131 SOBRERO Matteo TEAM BIKEEXCHANGE – JAYCO ITA ‘ ‘
7 77 * VERNON Ethan QUICK-STEP ALPHA VINYL TEAM GBR 14″
8 175 * STEINHAUSER Georg EF EDUCATION – EASYPOST GER ‘ ‘
9 76 * SCHMID Mauro QUICK-STEP ALPHA VINYL TEAM SUI ‘ ‘
10 13 * AYUSO PESQUERA Juan UAE TEAM EMIRATES ESP ‘ ‘
11 74 HONORE Mikkel QUICK-STEP ALPHA VINYL TEAM DEN ‘ ‘
12 142 BEVIN Patrick ISRAEL – PREMIER TECH NZL 16″
13 7 * SHEFFIELD Magnus INEOS GRENADIERS USA ‘ ‘
14 152 ARNDT Nikias TEAM DSM GER ‘ ‘
15 174 * QUINN Sean EF EDUCATION – EASYPOST USA ‘ ‘
16 16 * MCNULTY Brandon UAE TEAM EMIRATES USA 17″
17 71 CAVAGNA Remi QUICK-STEP ALPHA VINYL TEAM FRA ‘ ‘
18 91 VLASOV Aleksandr BORA – HANSGROHE 19″
19 111 * TIBERI Antonio TREK – SEGAFREDO ITA 20″
20 72 CATTANEO Mattia QUICK-STEP ALPHA VINYL TEAM ITA ‘ ‘

12.54 La tappa di oggi si preannuncia movimentata: sono ben quattro i GPM di terza categoria da affrontare, l’ultimo è posto all’interno dei 15 km conclusivi. Ci sono tutte le premesse per assistere ad una bella bagarre!

12.51 La carovana ha appena cominciato a muoversi, sono 7,6 i chilometri di trasferimento verso il km 0.

12.48 Benvenuti alla DIRETTA LIVE del Giro di Romandia cari amici e care amiche di OA Sport! Va oggi in scena la seconda tappa delle manifestazione rossocrociata con partenza da La Grande Béroche ed arrivo a Romont per un totale di 178 km. Pochi minuti ed i corridori monteranno in sella!

Buongiorno e benvenuti amici ed amiche di OA Sport alla DIRETTA LIVE del Giro di Romandia 2022. Mancano poche ore all’avvio del secondo segmento della rassegna elvetica: dopo il prologo di apertura la carovana si appresta ad affrontare una tappa piuttosto impegnativa.

Partenza da La Grande Béroche ed arrivo a Romont per un totale di 178 km. Messi alle spalle i primi 30 km di pianura i corridori troveranno lungo il percorso tanta montagna e ben quattro GPM, a cominciare dall’asperità di Suchi (6,1%) seguita dal meno impegnativo Esmonts (4%).

Nella seconda metà di frazione ecco la doppia ascesa al terza categoria di Massonnens, il cui ultimo scollinamento avverrà ai meno 10 km dal traguardo. Tra i favoriti di giornata spiccano Aleksandr Vlasov, Geraint Thomas e Sergio Higuita, mentre tutte le speranze azzurre sono riposte in Damiano Caruso.

Moreno Argentin: “Sean Kelly il rivale più duro. E su Saronni-Moser…L’Italia ha svuotato il serbatoio”

Partenza fissata alle 13.00, le fatiche dei corridori dovrebbero esaurirsi intorno alle 17.15. Seguite la DIRETTA LIVE testuale curata da OA Sport per non perdervi nemmeno un’emozione: lo spettacolo è garantito! A più tardi e buon divertimento!

Foto: Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online