Seguici su

Senza categoria

Atletica, Mondiali indoor 2022: azzurri eliminati nelle batterie dei 3000 metri, tutto facile per gli etiopi Barega e Girma

Pubblicato

il

Le batterie dei 3000 metri maschili hanno chiuso la mattinata di gare alla Stark Arena di Belgrado, sede dei Mondiali indoor di atletica leggera. Eliminati senza troppo scalpore gli azzurri Yassin Bouih e Ossama Meslek, nessun problema invece per i nomi grossi della disciplina.

Nel primo dei tre raggruppamenti l’avvio è stato drammatico con la caduta del forte Jacob Krop sgambettato dal belga Michael Somers. Il keniano si è poi ripreso giungendo secondo alle spalle dell’etiope Lamecha Girma (7’46”21), qualificati con il terzo e quarto tempo il marocchino Zouhair Talbi e lo statunitense Dillon Maggard.

L’azzurro Yassin Bouih ha corso da protagonista nella prima parte della heat successiva ma è stato risucchiato dal gruppo dopo due terzi di gara (decimo all’arrivo). Segmento dominato dall’etiope Selemon Barega (7’51”42), passaggio del turno agevole per il neozelandese George Beamish al pari dell’australiano Matthew Ramsden e dell’iberico Adel Mechaal.

https://www.oasport.it/2022/03/live-atletica-mondiali-indoor-in-diretta-subito-zaynab-dosso-randazzo-per-stupire-nel-salto-in-lungo/

Nell’ultima batteria il vicentino Ossama Meslek ha fatto segnare il quinto riferimento (7:57.24) disputando un’ottima prova malgrado l’eliminazione, mentre il britannico Marc Scott (7’54”90), il keniano Daniel Simiu Ebenyo, il belga Isaac Kimely ed il tedesco Maximilian Thorwirth si sono qualificati agevolmente. Tre gli atleti ripescati, trattasi nello specifico dell’elvetico Jonas Raess accompagnato dall’islandese Baldvin Magnusson e dal belga Michael Somers.

Appuntamento con la finale dei 3000 metri maschili fissato per domenica 20 marzo alle 12.05; si profila un derby etiope per la vittoria con il possibile inserimento del keniano Krop e dei mezzofondisti oceanici, senza dare per battuto lo spagnolo Mechaal ed il britannico Scott.

Foto: Lapresse