Tour de France 2022, il percorso e le tappe: si parte dalla Danimarca, insidie sul pavé. Alpi e Pirenei decisivi

Tutto come da copione verrebbe da dire. E’ stato presentato quest’oggi, in maniera ufficiale, il percorso dell’edizione 2022 del Tour de France. La Grande Boucle, in programma dal 1° al 24 luglio, prenderà il via come ampiamento annunciato da Copenaghen. Si comincerà con una cronometro individuale di 13 km nella città danese. Successivamente in programma due frazioni pianeggianti (199 km da Roskilde a Nyborg, 182 km da Vejle a Sonderborg) sempre nel territorio nordico.

Nel corso delle tre settimane ci saranno altri due sconfinamenti dopo la Danimarca, ovvero Belgio e Svizzera. La corsa ripartirà dal Nord della Francia dopo le tre stage danesi, con Dunkerque prima città entro i confini nazionali. Tra le grandi insidie, come si era detto già nei giorni precedenti, ci sarà il  pavé, mentre il settimo giorno l’arrivo alla Planche des Belles Filles. L’unica altra crono sarà invece il penultimo giorno, con 40 chilometri che porteranno il totale di 53 chilometri nelle prove contro il tempo. Solito gran finale a Parigi, con conclusione sugli Champs-Elysées.

Il direttore del Tour Christian Prudhomme si è espresso in questi termini: “Saremo ospiti di un Paese che vive in bicicletta e di bicicletta, quindi il massimo. E sarà lo splendido scenario dei Giardini di Tivoli ad ospitare la presentazione delle squadre mercoledì 29 giugno. Le prime due tappe sono pianeggianti ma bisognerà fare attenzione al vento, poi ci trasferiremo in Francia ripartendo da Dunkerque. Sei cote da affrontare sulla strada di Calais. Sulla strada verso Arenberg affronteremo 11 settori di pavé per un totale di venti chilometri. A Longwy ci sarà la tappa più lunga con i suoi 220 chilometri e un muro al 12% nel finale“, le parole di Prudhomme.

Il primo arrivo in salita sarà quello della Super Planche des Belles Filles, con il suo traguardo in sterrato. Poi ci sarà lo sconfinamento in Svizzera e quindi affronteremo le salite del Massiccio del Jura con il Col de Mosses, il Col de la Croix e il Pas de Morgins prima di arrivare a Morzine dove ci sarà la prima giornata di riposo. Ripartiremo per Megeve con una frazione non durissima, ma attenzione alla tappa seguente con i Lacets de Montvernier, il Telegraph, il Galibier e il Col du Granon, dove il Tour non sale dal 1986. Il giorno seguente ancora il Galibier, la Croix de Fer e l’arrivo all’Alpe d’Huez. Saranno due tappe brevi ma decisamente impegnative“, ha aggiunto il direttore del Tour.

Un percorso che si sviluppa da Ovest a Est: “Traguardo per velocisti a Saint Etienne e poi frazione ideale per gli attaccanti quella che si conclude a Mende. Quindi ci attendono i 200 km per andare da Rodez a Carcassonne e da qui cominciamo a vedere i Pirenei all’orizzonte. Verso Foix affronteremo le prime salite nella parte finale e poi ci attendono il Col d’Aspin, il Val Louron e l’arrivo a Peyragudes: altra tappa breve ma decisamente intensa. Ripartiremo da Lourdes con l’Aubisque e il Col de Spandelles prima di salire al traguardo di Hautacam. A questo punto torneremo in pianura con l’arrivo a Cahors prima della cronometro nel cuore del Lot, la Lacapelle-Marival – Rocamadour di 40 km. E per finire, la grande festa di Parigi, con il passaggio di testimone alla prima edizione del Tour de France Femmes“, le precisazioni di Prudhomme (fonte: tuttobiciweb).

LE TAPPE DEL TOUR DE FRANCE 2022

01 luglio. Copenaghen – Copenaghen (crono) 13 km
02 luglio. Roskilde – Nyborg 199 km
03 luglio. Vejle – Sonderborg 182 km
04 luglio. Nord (Transferimento)
05 luglio. Dunkerque – Calais 172 km
06 luglio. Lille Métropole – Arenberg Port du Hainaut 155 km
07 luglio. Binche – Longwy 220 km
08 luglio. Tomblaine – La super Planche des Belles Filles 176 km
09 luglio. Dole – Lausanne 184 km
10 luglio. Aigle – Châtel Les Portes du Soleil 183 km
11 luglio. Morzine (Riposo)
12 luglio. Morzine Les Portes du Soleil – Megève 148 km
13 luglio. Albertville – Col du Granon 149 km
14 luglio. Briançon – Alpe d’Huez 166 km
15 luglio. Bourg d’Oisans – Saint-Etienne 193 km
16 luglio. Saint-Etienne – Mende 195 km
17 luglio. Rodez – Carcassonne 200 km
18 luglio. Carcassonne (Riposo)
19 luglio. Carcassonne – Foix 179 km
20 luglio. Saint-Gaudens – Peyragudes 130 km
21 luglio. Lourdes – Hautacam 143 km
22 luglio. Castelnau-Magnoac – Cahors 189 km
23 luglio. Lacapelle-Marival – Rocamadour (cronometro) 40 km
24 luglio. Paris La Défense Arena – Paris Champs-Elysées 110 Km

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Tour de France 2022

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Skeleton, Mattia Gaspari: “Non tornerò mai come prima. Fatico a camminare dopo l’allenamento”

Rally Spagna, shakedown: Toyota subito al comando con Ogier