Golf, all’Open d’Italia 2021 trionfa Nicolai Højgaard. Francesco Laporta sogna, poi chiude quarto

Il 78esimo Open d’Italia si è appena concluso con un birdie finale che ha regalato il -13 e il trofeo al danese Nicolai Højgaard. Il giovanissimo scandinavo (20 anni) si è assicurato il primo successo sullo European Tour battendo, al termine di una giornata intensissima, un folto gruppo di avversari tra i quali per qualche buca si era inserito anche il nostro Francesco Laporta.

Hojgaard si era preso la leadership ieri, raggiungendo proprio il -13 e con un colpo di margine sull’inglese Tommy Fleetwood.  Oggi entrambi sono partiti abbastanza titubanti e non hanno messo in scena il miglior golf della carriera, terminando entrambi con un punteggio in pari con il campo del Marco Simone Golf & Country Club a Roma, sede ufficiale della Ryder Cup 2023. Questo ha permesso agli inseguitori di avvicinarsi, e ne hanno approfittato soprattutto il polacco Adrian Meronk e il nostro Laporta, entrambi ritornati in piena contention a metà giornata. Purtroppo per il pugliese sono però arrivati tre pesantissimi bogey di fila tra la 13 e la 15 del suo giro, che lo hanno ricacciato indietro e di fatto estromesso dalla lotta per la vittoria, e i due birdie successivi sono serviti solamente a rendere un po’ meno amaro quello che comunque è risultato essere un eccellente quarto posto in solitaria a -11.

Meronk invece, grazie al 66 finale, si è riportato addirittura sulle code di Fleetwood, raggiungendolo a -12 e attendendo con impazienza il par 5 della 18 di Hojgaard, che si è presentato con lo stesso punteggio. Ma il danese ha retto al meglio la pressione, trovando il 4 finale sufficiente a evitare gli spareggi, e vincere l’Open d’Italia 2021.

Molto bene in chiusura anche Edoardo Molinari, quinto alla fine a -10 in compagnia di Richard Bland e Masahiro Kawamura dopo un ultimo giro in 2 colpi sotto al par comunque positivo. Molto più arretrati il numero uno e il numero due azzurri: Guido Migliozzi, sopra par oggi (+1) e sceso in 34esima posizione a -3 per il torneo, mentre è arrivato un inatteso crollo verticale per Francesco Molinari, tornato in pari con il par dopo un disastroso +4.

Foto:  LiveMedia/Fabrizio Corradetti – LivePhotoSport.it

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Sonny Colbrelli vince il Benelux Tour! Colpo di mano nella breve corsa a tappe, decisiva la fuga solitaria

F1, Sergio Perez: “Ogni sorpasso è stato al limite. Il contatto con Norris mi è costato il sesto posto”