Filippo Tortu corre 20.11 sui 200: “Potevo fare meglio quest’anno, sterzata mentale dopo le Olimpiadi”

Filippo Tortu è diventato il secondo italiano più veloce di sempre sui 200 metri. Il brianzolo ha stampato un notevole 20.11 a Nairobi (capitale del Kenya), superando per due centesimi Fausto Desalu e piazzandosi alle spalle soltanto dell’icona Pietro Mennea. Il 23enne ha chiuso la stagione con il personale migliorato di 23 centesimi dopo quattro anni, mettendo la classica ciliegina sulla torta a un’annata caratterizzata dallo strepitosa medaglia d’oro nella 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Filippo Tortu ha analizzato questa bella giornata attraverso i canali federali: “Migliorare un primato personale mi mancava da troppo tempo, dal 2018 per l’esattezza, con il 9.99 di Madrid (si riferisce ai 100 metri, n.d.r.). Sono davvero soddisfatto di questo risultato, che mi qualifica direttamente per i Mondiali di Eugene, ma che ha anche un sapore dolce-amaro. Sì, perché alla grande soddisfazione si unisce la consapevolezza che, essendo arrivato alla fine della stagione, avrei potuto fare molto meglio quest’anno“.

L’ex primatista italiano dei 100 metri ha poi concluso: “È certamente stata la stagione più complicata di sempre e solo dopo la staffetta ai Giochi sono riuscito a darmi una sferzata a livello mentale. Ho oggi una maggior consapevolezza dei miei mezzi e sono felice di aver concluso in bellezza. Ora è il momento di prendermi una stra-meritata vacanza”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Filippo Tortu

ultimo aggiornamento: 18-09-2021


Lascia un commento

MotoGP, Marc Marquez: “Ho provato a tenere il passo di Bagnaia ma non era possibile, domani sarà il favorito”

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Inizio a conoscere la moto, sono più comodo in sella”