Volley, Europei 2021: i convocati dell’Italia. Problema opposto: servirà ancora Zaytsev

Al termine del doppio successo in amichevole contro il Belgio, Ferdinando De Giorgi, neo ct della Nazionale italiana di volley, ha diramato i 14 convocati per gli Europei 2021 in programma dal 1° al 19 settembre in quattro Paesi: Polonia, Repubblica Ceca, Estonia e Finlandia. Gli azzurri sono inseriti nel gruppo B ed affronteranno Bielorussia, Bulgaria, Montenegro, Repubblica Ceca e la temibile Slovenia.

Sono appena sei i reduci dal flop olimpico di Tokyo: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli, Alessandro Michieletto, Daniele Lavia, Simone Anzani e Gianluca Galassi. Come ampiamente prevedibile, De Giorgi lancerà un nuovo corso improntato sui giovani, anche se in futuro potrebbe tornare ancora utile Ivan Zaytsev, attualmente fuori dai giochi dopo l’operazione al ginocchio. Ha invece dato l’addio definitivo alla Nazionale l’italo-cubano Osmany Juantorena.

L’Italia che sta nascendo mostra un potenziale decisamente importante in banda, i palleggiatori non si discutono, i liberi ed i centrali appaiono affidabili. Tutto bellissimo, se non fosse per il problema opposto. De Giorgi ha optato per Giulio Pinali e Yuri Romanò, entrambi non giovanissimi (classe 1997). Il primo, dopo una buona stagione a Ravenna, è stato ingaggiato da Trento; il secondo è reduce invece da un’annata in A2 con Siena, prima di venire ingaggiato in A1 da Milano per la stagione 2021-2022, nella quale rivestirà però il ruolo di riserva del campione olimpico francese Jean Patry. Insomma, non proprio il curriculum ideale per i due opposti della Nazionale. Che manchi una stella è evidente, ma è innegabile come i club nostrani, in questo ruolo, da tempo ormai investano su risorse straniere. Prometteva bene Gabriele Nelli, al quale è tuttavia sempre mancato il definitivo salto di qualità in campo internazionale, un po’ come accaduto a Luca Vettori. Si parlava bene anche dell’italo-brasiliano Matheus Motzo, ma a 22 anni affronterà ancora una stagione in A2 con Cantù. Insomma, il problema è tangibile: impensabile nel volley moderno fissare grandi obiettivi senza un opposto di altissimo profilo. La soluzione più semplice, nell’immediato, sarà proprio quella di affidarsi nuovamente a Zaytsev, a dispetto degli anni ancora (di gran lunga) il miglior interprete del ruolo in Italia.

I CONVOCATI DELL’ITALIA PER GLI EUROPEI 2021 DI VOLLEY 

Palleggiatori: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli
Centrali: Simone Anzani, Gianluca Galassi, Fabio Ricci, Lorenzo Cortesia
Schiacciatori: Alessandro Michieletto, Daniele Lavia, Francesco Recine, Mattia Bottolo
Liberi: Fabio Balaso, Alessandro Piccinelli
Opposti: Giulio Pinali, Yuri Romanò

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Europei Volley 2021, Sara Bonifacio: “Contenta del mio esordio. Stiamo crescendo, ma possiamo ancora aggiustare qualcosina”

US Open 2021, Paolo Lorenzi, uscita di scena di un gigante del tennis italiano