Scherma, Paralimpiadi Tokyo: Bebe Vio e compagne volano in semifinale

L’Italia è già certa di essere in semifinale nella prova a squadre di fioretto femminile alle Paralimpiadi di Tokyo. Il terzetto azzurro composto da Bebe Vio, Loredana Trigilia ed Andreea Mogos si è qualificato in anticipo, visto che le italiane dovranno ancora affrontare un’ultima sfida con Hong Kong, ma che vale solo per chiudere in testa il girone.

Una qualificazione arrivata grazie a due nettissime vittorie contro Stati Uniti (45-5) ed Ucraina (45-24). Davvero clamorosa la supremazia contro le americane, con le azzurre che hanno rifilato una serie di 5-0 e soprattutto hanno subito appena cinque stoccate; mentre con le ucraine la sfida è stata un po’ più combattuta almeno fino al 25-19, poi l’Italia ha preso il largo e ha vinto facilmente.

Assolutamente scatenata Bebe Vio, che non ha mai fatto fatica nei suoi assalti. La veneta vuole trascinare l’Italia ad un’altra medaglia, magari migliorando il bronzo conquistato cinque anni fa a Rio de Janeiro.

Si è complicato un po’ di più il cammino, invece, per i fiorettisti azzurri (Matteo Betti, Emanuele Lambertini e Marco Cima). L sconfitta di misura contro l’Ucraina (45-41) obbliga l’Italia a non sbagliare più contro la Gran Bretagna in un assalto che vale la semifinale.

Foto: Bizzi/Federscherma

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tiro con l’arco, Paralimpiadi Tokyo: l’Italia batte di misura il Giappone e approda ai quarti nella prova mista

F1, la nuova griglia di partenza del GP del Belgio. Norris penalizzato, la Ferrari guadagna posizioni