MotoGP, Fabio Quartararo: “Partire in prima fila è fondamentale, sono molto contento”

Fabio Quartararo esprime il proprio parere al termine delle qualifiche del Gran Premio di Stiria, decima tappa del Motomondiale 2021. Il pilota Yamaha conclude al terzo posto alle spalle del nostro Francesco Bagnaia e dello spagnolo Jorge Martin.

Il leader del Mondiale accede in prima fila al termine di una Q2 incerta fino all’ultimo giro. Il transalpino ha perso il best lap del turno per aver oltrepassato i limiti  della pista all’uscita della penultima curva, un tratto in cui non è semplice restare nei limiti del tracciato.

Il centauro francese ha rilasciato ai microfoni di ‘Sky Sport MotoGP’: “Mi spiace per il tempo cancellato. Partire in prima fila è fondamentale, sono molto contento. Questo risultato mi rende felice anche se ho fatto un piccolo errore. Domani è un altro giorno, il feeling è buono”.

Quartararo guarda a domani, consapevole di gareggiare in un tracciato sulla carta favorevole alle Ducati: “Il warm-up ci aiuterà in vista della gara. Le Ducati sul dritto sono nettamente superiori, fanno veramente paura. Mi aspettano una situazione del genere”.

Foto: MotoGP Press

 

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Stiria 2021 MotoGP MotoGP Motomondiale. Fabio Quarataro Yamaha

ultimo aggiornamento: 07-08-2021


Lascia un commento

Atletica, Olimpiadi Tokyo: Alessandro Sibilio ammette: “C’è un po’ di rammarico, ma siamo una squadra forte”

Baseball, Olimpiadi Tokyo: Giappone-Stati Uniti 2-0. I nipponici vincono il primo oro della loro storia