Seguici su

Rally

Rally, il Mondiale potrebbe tornare in Australia dal 2023

Pubblicato

il

Il 2023 potrebbe segnare il ritorno del FIA World Rally Championship in Australia. Il Mondiale, rilegato in Europa per la stagione 2020, sta espandendo i propri orizzonti già in questo campionato con il Safari Rally in Kenya o l’appuntamento in Giappone che dovrebbe chiudere il calendario.

Eugene Arocca, CEO di Motorsport Australia, ha mostrato la volontà di riproporre nel WRC il Rally d’Australia, evento che non si tiene dal 2019. Quest’ultimo ha rilasciato ai microfoni di ‘Motorsport.com’: “Riguadagnare il nostro posto nel calendario internazionale per il WRC non è un compito facile, ma siamo determinati a lavorare con le parti interessate e i governi locali per garantire una sede e i finanziamenti necessari”.

La notizia arriva a poche ore dalla cancellazione del Gran Premio d’Australia per quanto riguarda la F1 ed il Motomondiale, eventi che erano originariamente previsti in primavera. Bathurst, località famosa in Australia per l’iconico circuito del Mt. Panorama, è stata una delle località indicate per ospitare il Mondiale Rally nei prossimi anni.

Eugene Arocca ha chiuso dicendo: “Ospitare eventi internazionali nel breve termine rimane una sfida ovvia, ma dobbiamo pianificare il futuro e siamo fiduciosi di poter ottenere il supporto necessario per riportare il Rally d’Australia e organizzare un evento di livello globale”.

Foto: Media/DPPI/Francois Flamand

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *