Mountain bike, Mirko Celestino: “Domani i primi test sul circuito olimpico, i ragazzi stanno bene”

Non solo strada e pista, l’Italia proverà a giocarsi qualcosa di importante alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche con la mountain bike. A guidare la pattuglia azzurra del fuoristrada c’è il commissario tecnico Mirko Celestino che oggi ha parlato ai microfoni della Federazione.

Oggi il primo sguardo al percorso: “Da quando siamo arrivati i ragazzi si sono allenati solo su strada, siamo in attesa dell’apertura del percorso che, come visto dalle foto, oggi abbiamo potuto provare a piedi. L’unica atleta che ha voluto visionare il percorso a piedi è stata Eva Lechner perché non lo conosceva assolutamente non avendo partecipato al Test Event. Abbiamo dato una prima occhiata, guardando alcuni passaggi”.

Il dettaglio sulla squadra: “Domani lo proveremo tutti in bici, i ragazzi hanno preferito non venire perché fa molto caldo. I ragazzi hanno già quasi smaltito al meglio il jet-lag, iniziano a dormire bene di notte, non c’è nessun tipo di problema. Noi della mountain bike siamo fortunati perché la metà del percorso sarà sotto gli alberi, dunque all’ombra, percependo molti meno gradi rispetto a quelli che ci sono sotto il sole. Non si dovrebbe soffrire tantissimo il caldo, anche perché la gara durerà un’ora e mezza e sarà sopportabile. I ragazzi stanno molto bene, riusciremo a girare con le donne al mattino, poi successivamente gli uomini”.

I dettagli sul circuito: “Il percorso è molto tecnico, molto nervoso, non presenta salite lunghe ma è ricco di strappi brevi molto ripidi, discese veloci dove bisogna far scorrere la bicicletta tra sponde e tratti in contropendenza”. 

Foto: Federciclismo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Olimpiadi Tokyo, chi sono la più giovane e la più anziana. Hend Zaza e Hanna Mary, separate da 55 anni

Ciclismo femminile, Olimpiadi Tokyo. Elisa Longo Borghini: “Percorso vicino a una classica nella seconda parte”