Ginnastica artistica, Marco Lodadio fuori dalla finale alle Olimpiadi. Gli anelli non sono magici, out anche Edalli

Marco Lodadio non riesce nell’impresa di qualificarsi alla Finale agli anelli delle Olimpiadi di Tokyo 2021. Il ginnasta italiano non è stato impeccabile sull’attrezzo, il suo esercizio è purtroppo stato sporcato da un passo indietro vistoso in uscita e da una sbavatura sul castello, penalizzate sensibilmente dalla giuria. Il romano è partito dal notevole D Score di 6.4, ma l’esecuzione non impeccabile gli ha impedito di andare oltre un complessivo 14.633 e ha chiuso in nona posizione, primo degli esclusi dall’atto conclusivo (è riserva, rientrerà in caso di rinunce o infortuni altrui nelle prossime gare).

Il 29enne, argento ai Mondiali 2019, ha pagato a caro prezzo gli ultimi 18 mesi estremamente complicati. Il rinvio dei Giochi e un recupero problematico da un’operazione alla spalla lo hanno visibilmente debilitato e purtroppo non era nella stessa forma dei giorni migliori: gli servivano 167 millesimi in più per rimanere in corsa per una medaglia a cinque cerchi, obiettivo dichiarato della vigilia. Marco Lodadio ci aveva sperato fino all’ultimo istante, ma poi la stoccata in chiusura del francese Samir Ait Said gli ha impedito di poter fare festa.

In testa il greco Eleftherios Petrounias (15.333 per il Campione Olimpico di Rio 2016), davanti al cinese Yang Liu (15.300), ad Ait Said (15.066), al turco Ibrahim Colak (14.933 per il Campione del Mondo in carica), al brasiliano Arthur Zanetti (14.900 per il Campione Olimpico di Londra 2012), al turco Adem Asil (14.800), al russo Denis Abliazin (14.900) e al cinese Hao You (14.800).

Niente finale anche per Ludovico Edalli. Il lombardo inseguiva l’atto conclusivo nell’all-around, ma purtroppo l’obiettivo non è stato centrato. Il generalista azzurro è 38° con il punteggio complessivo di 81.231, ad appena un decimo dall’atto conclusivo (serviva 81.332 del brasiliano Diogo Soares). L’azzurro si è reso protagonista di una gara solida e continua, ma purtroppo non è bastato: 13.733 al corpo libero, 13.600 al cavallo, 13.333 agli anelli, 13.666 al volteggio, 13.166 alle parallele, 13.733 alla sbarra. Il nostro portacolori è seconda riserva, potrebbe entrare in finale in caso di forfait altrui.

Foto: Simone Ferraro/FGI

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
OLIMPIONICO
OLIMPIONICO
1 mese fa

Peccato, avrebbe potuto lottare per il Bronzo.

Badminton, Olimpiadi Tokyo: Viktor Axelsen apre col botto, bene tutti i favoriti

Olimpiadi Tokyo, risultati e podi di oggi (24 luglio): un oro ed un argento per l’Italia!