F1, Mattia Binotto: “Giusta la penalità a Hamilton. In Ungheria la Ferrari può fare bene”

La Ferrari è stata eccellente protagonista nel GP di Gran Bretagna 2021, decima tappa del Mondiale F1 che è andata in scena sul circuito di Silverstone. Charles Leclerc ha conquistato una splendido secondo posto su una pista sulla carta ampiamente sfavorevole, dopo aver comandato a lungo la corsa e aver accarezzato quello che sarebbe stato un clamoroso successo. Il monegasco, infatti, è balzato in testa dopo l’incidente in avvio tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, poi è scattato dalla pole position dopo la bandiera rossa ed è rimasto in prima posizione fino a due giri dal termine, quando ha subito il sorpasso dal britannico.

Mattia Binotto, team principal del Cavallino Rampante, ha espresso la sua soddisfazione ai microfoni di Sky Sport F1: “Ieri avevo detto che sognare era possibile, ma che bisognava anche essere realisti: se non succede niente quelli davanti sono più veloci. Hamilton è stato più veloce, un peccato perché il sorpasso è successo a due giri dal termine, ma bisogna essere realisti. La squadra ha lavorato bene dopo la Francia, abbiamo avuto un buon ritmo di gara, per noi è stata la cosa più importante. Venire a Silverstone, una pista ostica, e fare un secondo posto ci dà enorme piacere“.

Il numero 1 in pista della Scuderia di Maranello ha poi elogiato la sua prima guida: “Leclerc è stato bravissimo in tutto il weekend, anche Sainz ma è stato un po’ sfortunato, peccato anche per il pit-stop e il problema alla pistola che gli è costato una posizione. Partire davanti e fare ritmo è fondamentale, per non trovarsi intrappolati. L’incidente tra Verstappen e Hamilton? Un peccato, credo che ci sia stata aggressività da parte di entrambi nel primo giro, giusta la penalizzazione. Verstappen forse non si giocava la sua gara al primo giro“.

Mattia Binotto si è proiettato anche verso il prossimo futuro: “Sappiamo che l’Ungheria è una pista che si può adattare alla nostra macchina, farà caldo e le gomme saranno un tema. Credo che non bisogna arrivare in Ungheria e pensare di essere più forti di Verstappen e Hamilton, proveremo a partire davanti e fare una buona gara. Questa squadra può fare il terzo posto in classifica costruttori, è una nostra ambizione ma il nostro obiettivo principale è migliorare sotto ogni aspetto e la terza posizione non è altro che l’espressione del lavoro fatto“.

Classifica Mondiale piloti F1 2021: Verstappen resta a +8 su Hamilton! Leclerc 6°

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Lewis Hamilton: “Ho lasciato spazio a Verstappen, dovevo essere aggressivo. Vittoria per il pubblico”

F1, Charles Leclerc: “Difficile godersi il 2° posto, ma la Ferrari sta lavorando bene. Mi mancava qualcosa”