Seguici su

Ciclismo

Tour de France 2021, si ritira anche Marc Soler: salgono a quattro gli abbandoni dopo le cadute di ieri

Pubblicato

il

Assomiglia ad un bollettino di guerra l’elenco dei ciclisti coinvolti nelle cadute di ieri nella prima tappa del Tour de France 2021: salgono a quattro i ritiri stamane, ma sono tanti gli atleti che ripartiranno in condizioni precarie oggi per la seconda frazione.

Rispetto ai 181 corridori arrivati ieri al traguardo, oggi non prenderà il via lo spagnolo Marc Soler, giunto ultimo a 24’38” dal vincitore, che ieri si è fratturato la testa del radio di entrambe le braccia e della testa dell’ulna del braccio sinistro. Lo fa sapere la Movistar.

Altri tre ciclisti avevano abbandonato subito: il tedesco Jasha Suetterlin accusa problemi al polso destro e al gomito, il transalpino Cyril Lemoine ha quattro costole rotte ed un moderato pneumotorace, infine il lituano Ignatas Konovalovas ha subito un trauma cranico con iniziale perdita di conoscenza. Lo fa scrive l’ANSA.

La stessa agenzia di stampa riporta i problemi accusati dagli altri corridori, ma che stringeranno i denti e ripartiranno: il britannico Chris Froome ha problemi al torace e ad una gamba, l’elvetico Marc Hirschi, penultimo ieri all’arrivo a 18’09”, ha subito una lussazione acromioclavicolare alla spalla, l’australiano Ben O’Connor ha ricevuto ben dodici punti di sutura all’avambraccio destro.

Il belga Tim Merlier si è slogato la caviglia destra, Clément Russo proverà a ripartire pur con una costola rotta, Pierre-Luc Périchon ha avuto dodici punti di sutura alla gamba sinistra. Molti altri, infine, pur non avendo fratture, lamentano forti contusioni, ma proveranno a non ritirarsi.

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *