Rafael Nadal non parteciperà a Wimbledon e alle Olimpiadi di Tokyo

Lo si era un po’ intuito dopo l’uscita di scena nelle semifinali del Roland Garros 2021 e oggi, attraverso i propri canali social, è arrivata la conferma: Rafael Nadal non prenderà parte al torneo di Wimbledon (28 giugno-11 luglio) e alle Olimpiadi di Tokyo (24-30 luglio).

Il campione maiorchino si è visto costretto a rinunciare a questi importanti eventi per gestire il suo fisico, gravato da tantissimi incontri ad alta intensità. Una decisione consapevole dettata da una programmazione che non può non risentire di tempi di recupero maggiori legati all’anagrafe del fuoriclasse nativo di Manacor.

“Ciao a tutti. Voglio informarvi che ho deciso di non partecipare alla prossima edizione di Wimbledon che si terrà dal 28 giugno all’11 luglio. Non giocherò neanche ai Giochi Olimpici di Tokyo in programma dal 24 al 30 luglio. Non è stata una decisione facile e l’ho presa tenendo conto delle risposte dal mio corpo e parlando con il mio team. Ho compreso che fosse la scelta giusta per continuare a giocare ai massimi livelli.

Il poco tempo di recupero tra il Roland Garros e Wimbledon non mi ha permesso di prepararmi al meglio dopo l’impegnativa stagione sulla terra battuta. Sono stati mesi spossanti e quindi tutto questo è volto alla prevenzione. Voglio quindi salutare tutti i tifosi del Regno Unito e del Giappone. I Giochi Olimpici hanno significato qualcosa di importante nella mia carriera e sono sempre stati una priorità. Personalmente sono stato già fortunato ad averli vissuto in tre circostanze, una delle quali in qualità di portabandiera del mio Paese“, le parole di Rafa.

IL POST DI RAFAEL NADAL SU INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rafa Nadal (@rafaelnadal)

Assenza di Nadal che, come logico, andrà a influenzare il tabellone dei Championships e anche dei Giochi che perdono uno dei giocatori in ballo per il successo finale.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket 3×3, Olimpiadi Tokyo 2021: il calendario delle partite dell’Italia. Programma, date, orari

Moto3, nuova sfida in Germania per dimenticare la Spagna