Pentathlon, Mondiali 2021: Elena Micheli difende l’argento del 2019, gli altri azzurri cercano il pass olimpico

Domani, martedì 8 giugno, scatteranno i Mondiali senior 2021 di pentathlon moderno, che si svolgeranno fino a lunedì 14 giugno a Il Cairo, in Egitto: oltre a titoli iridati e medaglie saranno in palio anche tre pass olimpici per le specialità olimpiche, ovvero l’individuale femminile e l’individuale maschile.

Elena Micheli ha già staccato il pass diretto per i Giochi con l’argento ai Mondiali 2019 e dunque è vicecampionessa in carica, quindi certamente vorrà provare a difendere, se non migliorare, il metallo ottenuto due anni fa, anche se l’appuntamento principale della stagione non è quello iridato.

Può affrontare la gara iridata con la mente sgombra da pensieri di qualificazione olimpica anche Alice Sotero, che otterrà comunque il pass, qualora non salga sul podio ai Mondiali, attraverso il ranking olimpico, che verrà chiuso proprio al termine della manifestazione egiziana.

Assieme a loro nella gara femminile ci saranno Alice Rinaudo e Francesca Tognetti, che hanno bisogno di salire sul podio per andare a Giochi, così come dovranno fare tra gli uomini anche Matteo Cicinelli, Giorgio Malan, Giuseppe Mattia Parisi e Pier Paolo Petroni, dato che l’Italia al maschile è ancora a secco di biglietti per Tokyo.

Per quanto concerne le specialità non olimpiche, verranno assegnati titoli e medaglie anche nelle graduatorie a squadre, considerando i tre migliori risultati dei componenti di ogni team, e nelle staffette, femminile (Irene Prampolini ed Aurora Tognetti), maschile (Gianluca Micozzi e Roberto Micheli) e mista (Maria Beatrice Mercuri e Valerio Grasselli).

Si inizia domani, martedì 8, con la staffetta femminile, mercoledì 9 si terrà la staffetta maschile, mentre giovedì 10 si disputeranno le qualificazioni femminili, seguite venerdì 11 da quelle maschili. Finale femminile sabato 12, poi quella maschile domenica 13. Chiusura con la staffetta mista lunedì 14.

Foto: archivio privato Elena Micheli

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Remco Evenepoel: “Le sensazioni sono molto buone. Sto meglio rispetto alla seconda settimana del Giro”

Wimbledon 2021, forfait di Kyle Edmund. Marco Cecchinato entra nel main draw