Lotta femminile, Ranking Series 2021: concluse le gare nelle prime cinque categorie di peso

Si è chiusa la terza giornata della tappa conclusiva delle Ranking Series 2021, che andrà in scena fino a domenica 13 giugno a Varsavia, in Polonia: la manifestazione è molto importante, in quanto è l’ultima ad assegnare punti per il ranking olimpico, che determinerà le quattro teste di serie ai Giochi Olimpici di Tokyo, ma sarà vitale anche per la definizione delle teste di serie dei Campionati Mondiali in programma ad Oslo, in Norvegia, ad ottobre.

In Polonia, dopo le gare che hanno visto protagonisti nello stile libero Frank Chamizo ed Abraham Conyedo nei giorni scorsi, si è esaurita la presenza italiana. La manifestazione prosegue oggi con le prime cinque categorie di peso della lotta femminile.

CATEGORIE DI PESO OLIMPICHE

Nei -50 kg in finale l’azera Mariya Stadnik supera ai punti per 9-4 l’ucraina Oksana Livach, e le sfide per il terzo posto vanno alla kazaka Valentina Ivanovna Islamova Brik ed alla russa Mariia Tiumerekova, mentre nei -62 kg il primo posto va alla kirghisa Aisuluu Tynybekova, che batte il finale la canadese Ana Paula Godinez Gonzalez ai punti per 7-1, ed al terzo posto si piazzano la russa Liubov Ovcharova e l’ucraina Ilona Prokopevniuk, infine nei -76 kg vince la tedesca Aline Rotter Focken, che batte in finale ai punti per 3-0 l’estone Epp Maee, ed al terzo posto si classificano la russa Natalia Vorobeva e la canadese Erica Elizabeth Wiebe.

CATEGORIE DI PESO NON OLIMPICHE

Nei -55 kg in finale successo della russa Olga Khoroshavtseva per schienamento (giunto sullo score di 4-0 dopo 1’41”) sulla mongola Sumiya Erdenechimeg, con il terzo posto che va all’ucraina Iryna Khariv Chykhradze, mentre nei -65 kg in finale la svedese Henna Katarina Johansson supera per priorità, con il match concluso ai punti sul 6-6, l’ucraina Anastasiia Lavrenchuk, con le sfide per il terzo posto che vanno alla bulgara Taybe Mustafa Yusein ed alla polacca Aleksandra Wolczynska.

Foto: LM / Luigi Mariani

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Dalia Kaddari: “Sono emozionata di gareggiare al Golden Gala, ho sfiorato il podio”

Volley, Nations League 2021: l’Italia cede al Giappone al tie-break. Quinta sconfitta per gli azzurri