F1, Sergio Perez: “Domani ci giochiamo qualcosa di importante, le mie partenze sono molto buone”

Obiettivo raggiunto per Sergio Perez, che ha chiuso al quarto posto le qualifiche del Gran Premio di Francia 2021, settimo round stagionale del Mondiale di Formula Uno. Il messicano della Red Bull, nonostante un avvio di weekend abbastanza difficile sul giro secco, è riuscito a strappare un fondamentale posto in seconda fila sulla griglia di partenza subito alle spalle delle Mercedes e del compagno di squadra Max Verstappen (pole-man).

Avevo molta più fiducia con le gomme medie rispetto alle soft. Sfortunatamente il mio primo tentativo in Q3 è stato compromesso in uscita da curva 9 a causa di un improvviso calo di potenza del motore. Sono salito violentemente sul cordolo e quando la vettura è atterrata, ho perso un paio di decimi nel rettilineo successivo“, ha detto Checo al termine delle prove ufficiali ai microfoni di F1 TV.

Domani ci giochiamo qualcosa di importante. C’è una lunga gara davanti a noi prosegue un Perez fiducioso – Possiamo fare una bella gara e spingere le Mercedes fin dal primo giro. Le mie partenze sinora sono state molto buone, quindi spero di recuperare un paio di posizioni al via per poi gestire la mia corsa”.

FOTOCATTAGNI

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Francia F1 2021 Mondiale F1 2021 Sergio Perez

ultimo aggiornamento: 19-06-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, qualifiche TV8 GP Francia: orario differita in chiaro

MotoGP, Valentino Rossi: “I miei problemi iniziati nel 2019, so il motivo. Io in Ducati? Difficile”